F1 | GP Abu Dhabi – Racing Point: “Peccato non aver ottenuto il terzo posto del campionato costruttori”

Racing Point non torna da Abu Dhabi soddisfatta: Perez si ritira, causa problema al motore, e Stroll chiude in nona posizione. Vediamo cos’hanno dichiarato i due piloti.

Credits: @RacingPointF1 Twitter

Gara sottotono per la Racing Point ad Abu Dhabi, che chiude la stagione 2020 di F1 in quarta posizione alle spalle della McLaren.

Sergio Perez chiude la sua ultima gara con la Racing Point con un pesante ritiro. Nonostante ciò, il messicano riesce a tenere il suo quarto posto in classifica piloti su Daniel Ricciardo.

“Sono davvero dispiaciuto che la mia ultima gara con il team sia finita così presto e per lo stesso problema al motore che abbiamo avuto in Bahrain. Volevo davvero fare una bella gara per tutto il team. Spero che la gente mi ricordi per aver vinto il Gran Premio di Sakhir invece che per questo fine settimana! Guardando il quadro generale, è un vero peccato essersi ritirati perché oggi dovevamo portare entrambe le auto nei punti per prendere la terza posizione nel campionato costruttori. Congratulazioni alla McLaren, ma penso che possiamo comunque essere molto orgogliosi della nostra stagione. Abbiamo vinto una gara, fatto dei bei podi, ma siamo anche stati sfortunati in alcune situazioni, specialmente quando sia io che Stroll abbiamo dovuto saltare delle gare. Dal canto mio, sono felice che sono riuscito a ottenere il quarto nel campionato piloti. Questa stagione è stata davvero speciale, ma ora sono pronto per una pausa e non vedo l’ora di vedere cosa mi riserva il futuro.”

Stroll polemico per l’episodio in pitlane con Sainz, ma guarda al futuro con Aston Martin

Lance Stroll chiude al nono posto sul circuito di Marina Bay; il canadese è un po’ polemico per l’episodio in pitlane con Carlos Sainz, che lo ha rallentato, facendogli perdere tanto tempo prezioso.

“È stata una gara difficile e siamo stati colti di sorpresa dal ritiro di Perez. Poi è entrata in pista la Safety Car, e dopo  “l’incidente” con Sainz, che mi ha trattenuto in pitlane. Questo episodio ci è costato tempo e poi abbiamo faticato in gara. Ci sono stati momenti in cui il nostro ritmo era forte, ma non eravamo abbastanza costanti. Poi verso la fine ho faticato con la gestione delle gomme e sono stato passato da Ocon. Dobbiamo esaminare perché la prestazione delle gomme è calata così drasticamente. È un peccato che non siamo stati in grado di prendere il terzo posto nel campionato costruttori perché penso che tutti nel team se lo meritassero per tutto il loro duro lavoro. Quest’anno abbiamo avuto dei momenti molto belli e ci sono state anche occasioni perse, quindi c’è molto su cui riflettere e sul quale migliorare per il futuro. Siamo un po’ delusi in questo momento, ma dobbiamo ricordare che il team ha un futuro entusiasmante dal 2021 con Aston Martin.”

Simona D.

Studentessa di lingue appassionata di motori che spera, un giorno, di poter trasformare la sua passione nella sua professione.