F1 | GP Abu Dhabi – Toto Wolff: “Spero che la Mercedes del prossimo anno sia migliore della W11”

Il team principal Mercedes, Toto Wolff, ha detto che il team lascerà Abu Dhabi con “uno schiaffo sul polso” dopo essere stato ampiamente battuto da Verstappen nel finale di stagione.

toto wolff abu dhabi mercedes w11 2020 f1 2021
Mercedes AMG F1 Twitter

Max Verstappen ha portato la sua Red Bull alla seconda vittoria stagionale, e lo ha fatto con un vantaggio di 16 secondi su Valtteri Bottas. La Mercedes ha lottato per trovare il passo durante tutto il weekend di Abu Dhabi, cosa che a Toto Wolff non è andata giù. In una conference call post gara, Toto ha parlato di quest’ultimo GP del 2020 per la Mercedes, con un occhio al futuro.

La migliore di sempre?

Un’ultima gara deludente per la W11, che ha dominato tutta la stagione, e ottenuto 13 vittorie su 17 gare disputate. Alla domanda se fosse o meno la vettura migliore della storia, Wolff ha rivelato di avere maggiori speranze per le monoposto future.

“W11, abbiamo concluso questa stagione con uno schiaffo sul polso. Non è stato un buon fine settimana per noi. Un’auto che non ci ha mai deluso per tutto l’anno, forse solo per questo ultimo fine settimana. Se sarà l’auto migliore di sempre, non lo so. Spero però che l’auto del prossimo anno, o quella dell’anno successivo, siano migliori”.

Bottas vs Hamilton

Durante la gara, Bottas ha concluso davanti al Campione del Mondo, Lewis Hamilton. Tuttavia, in varie fasi della corsa è sembrato che Valtteri stesse lottando sul passo gara proprio col compagno di squadra. Wolff ha assicurato che non ha mai preso in considerazione la possibilità di un team order, per scambiare la posizione dei due alfieri Mercedes.

Mille per cento, non avrei mai fatto scambiare i piloti in quelle condizioni. Era già abbastanza doloroso che abbiamo dovuto farlo alcuni anni fa, e vogliamo sempre evitarlo, a meno che non sia fondamentale per il campionato. Valtteri, oggi, ha fatto un ottimo lavoro. Penso che lui e Lewis si siano presi molto cura delle gomme. Perché non era chiaro se la Hard sarebbe durata fino alla fine. Avrebbero potuto avere più ritmo entrambi, ma non eravamo molto efficienti in alcune curve, e abbiamo dovuto far durare le gomme. Quindi no, non ho mai pensato ad uno scambio di posizione.”

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

F1 | L’ultimo team radio di Sebastian Vettel in Ferrari: Vettel canta “Azzurro” di Celentano [AUDIO]

Simone Frigerio

Vivo per scrivere, mi nutro di MotoGP e Formula 1