F1 | GP Abu Dhabi – Tra debutti e lavori in ottica 2021: il venerdì della Haas

Buona giornata per la Haas quella di oggi ad Abu Dhabi: la vettura sembra essere in forma per questo weekend e c’è la chance di concludere l’annata nei migliori dei modi. Ottima la performance di Mick Schumacher che ha girato nella mattina durante le FP1

Haas Abu Dhabi

YAS MARINA CIRCUIT, UNITED ARAB EMIRATES – DECEMBER 11: Pietro Fittipaldi, Haas F1 Haas VF-20 during the Abu Dhabi GP at Yas Marina Circuit on Friday December 11, 2020 in Abu Dhabi, United Arab Emirates. (Photo by Zak Mauger / LAT Images)Debutti e tanto lavoro in ottica 2021 oggi ad Abu Dhabi per la Haas: nelle FP1 hanno percorso il tracciato di Yas Marina Schumacher e Fittipaldi, l’uno per raccogliere esperienza per l’anno prossimo, l’altro per questa domenica. Dopo aver dedicato la prima ora e mezza a test di componenti del prossimo anno, nelle FP2 il team americano si è concentrato sulla performance in vista di domani. A detta dei piloti la vettura si è comportata meglio del solito e c’è spazio per qualcosa di speciale domenica. Per il team americano sarebbe oro colato concludere questa travagliata stagione 2020 con un piazzamento a punti, il giusto trampolino di lancio in vista delle sfide che la squadra dovrà affrontare il prossimo anno.

Il commento dei piloti

Mick Schumacher

“Devo dire che le cose sono andate lisce oggi nelle FP1. Ho dovuto abituarmi alla macchina – saltare da una Formula 2 ad una Formula 1 è un grande passo, ma sono felice che sia andato tutto bene. Ho iniziato sulla mescola più dura e ho messo insieme una serie di giri di fila molto buoni, ogni giro mi è davvero servito per migliorare il passo e imparare dove potessi spingere in ogni curva. E’ stata davvero questione di tempo e di inanellare giri. Poi siamo passati alla mescola più morbida, è stato un enorme salto! La differenza tra i compound è qualcosa che davvero senti molto. E’ stato bello, molto bello. Non vedo davvero l’ora di tornare in macchina martedì per i test!”


Pietro Fittipaldi

“Nelle FP1 abbiamo provato alcune cose per il 2021, è stato interessante osservare come l’auto si è comportata. Per le FP2 siamo tornati alla nostra macchina standard per questo weekend concentrandoci maggiormente sulla performance e come nelle FP1 abbiamo privilegiato i long run. E’ stata poi una sessione un po’ matta: ho avuto una bandiera gialla nel mio giro lanciato su gomma soft e con poco carburante. Sono dovuto rientrare e spingere ancora. Poi quando abbiamo deciso di passare ai long run, ho visto l’auto di Kimi [Raikkonen, ndr] che andava a fuoco, il che significava ce non avremmo potuto fare tutti i giri che volevamo. E’ stata comunque una buona sessione e ho imparato tante cose. Dobbiamo concentrarci ora sperare di riuscire a fare un passo avanti domani. Nel complesso, ho acquisito molta più confidenza questo weekend, sia nel traffico andando vicino alle altre macchine che con le varie procedure. La mia guida è molto più sicura in generale e questo aiuta molto.”

Kevin Magnussen

“Direi che sono state delle buone FP2. Credo che l’auto sia migliore di quanto lo sia stata nei recenti weekend ed è stato bello sentirlo. Spero che riusciremo a concretizzare su questa base e a trovare un po’ di perfomance gomma morbida. Penso che eravamo invece molto forti su gomma media. Vedremo se riusciremo a fare qualcosa di speciale in vista di domenica: prima di tutto, dobbiamo vedere come sarà il nostro passo rispetto agli altri, dobbiamo capire se siamo in linea con Alfa Romeo e più veloci di Williams. Credo che sia stata una buona giornata comunque, ora dobbiamo riuscire a concretizzare.”

 

Seguici anche su Instagram

F1 | GP Abu Dhabi – Prove Libere 2, Vettel solo 15°. “C’è ancora parecchio da fare”

Davide Galli

Studente di giurisprudenza e appassionatissimo fin dall’infanzia di Formula 1. Amo qualunque cosa faccia "bruum"