F1 | GP Arabia Saudita – Alfa Romeo, Bottas: “Torniamo a punti in Australia!”

Al GP dell’Arabia Saudita le due Alfa Romeo dimostrano un buon passo gara incappando però in una penalità e in un ritiro.

Alfa Romeo Arabia Saudita
Credits: Twitter Alfa Romeo F1 Team Orlen

Le due Alfa Romeo nel GP dell’Arabia Saudita si fanno valere, ma vengono beffati dal ritiro di Bottas e dalla penalità inflitta a Zhou.

Buon passo gara da parte di Bottas che ha battagliato per la quinta posizione con le due Alpine per alcuni giri. Il finlandese ha dovuto fare i conti con un inaspettato surriscaldamento del motore per poi ritirarsi per salvaguardarlo: “E’ un peccato ritirarsi da quella che era stata una gara davvero buona fino a quel momento, soprattutto perché stavamo andando bene. Le temperature del motore continuavano ad aumentare, dobbiamo indagare sulla causa, ma abbiamo dovuto ritirarci perché non volevamo perdere il motore. È così che vanno le corse, ora dobbiamo assicurarci di risolvere il problema e andare avanti. Guardando gli aspetti positivi, l’auto è davvero buona. Abbiamo fatto un altro passo avanti rispetto alla gara precedente, anche nelle partenze. Stavamo facendo un buon lavoro e facendo alcune battaglie serrate: ora torniamo a punti in Australia”.


Leggi anche: F1 | GP Arabia Saudita – Perez: “Fa male, stavamo facendo tutto giusto per vincere”


Dall’altra parte del box Zhou non fa una partenza eccelsa e scende fino alla 18° posizione per poi recuperare. Il cinese, alla fine, in seguito a una penalizzazione, si piazza a ridosso della zona punti in 11°, le sue parole: “Voglio pensare che questa sia stata un’ottima esperienza per prendere più confidenza con i circuiti cittadini in Formula 1. È stato utile, ma nel complesso la gara è stata decisamente lontana dall’ideale: alla prima curva abbiamo sofferto l’anti-stallo, anche se ho avuto una partenza molto migliore rispetto al Bahrain. Dovremo capire cosa è successo. Avevo fatto una buona rimonta dalla P18 e stavamo cercando di portare a casa ancora punti. Il drive-through ci ha portato molto indietro. Speriamo in una gara più tranquilla in Australia, la macchina si sente bene e possiamo essere di nuovo competitivi”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Erik Jozsef Vaccari

Classe ’99. Appassionato di Formula 1 dal 2016. Studio economia del turismo a Rimini. Futuro giornalista? Futuro imprenditore alberghiero? Non so vedremo. Ora testa bassa e si lavora duro.