F1 | GP Arabia Saudita – Hamilton in radio: “Ci sono punti per la 10ª posizione?”

Curioso scambio in radio per Lewis Hamilton, giunto in 10ª posizione nel GP dell’Arabia Saudita, che ha chiesto se c’erano punti per quella posizione a fine gara

lewis hamilton gp arabia saudita

Un weekend veramente difficile per Lewis Hamilton: dopo una qualifica con un assetto rischioso che non ha pagato, il 7 volte campione del mondo è stato eliminato in Q1, ed è dovuto partire dalla 14ª posizione.

F1 | GP Arabia Saudita – Disastro Hamilton nelle qualifiche: quali sono i problemi della Mercedes W13?

hamilton gp arabia saudita

Dopo un inizio di gara nel traffico, Hamilton è poi riuscito ad arrivare alle spalle di George Russell in 6a posizione. Il giovane inglese in questo weekend ha veramente brillato su una Mercedes ancora in difficoltà chiudendo 5°. Tuttavia per Lewis restava da effettuare la sosta obbligatoria, saltata durante la safety car per ottenere la posizione sulla pista, e sfruttare al meglio le Hard.

La Virtual Safet Car al Giro 37, e una mancanza di tempismo del muretto Mercedes, che non è riuscito ad approfittare dei pochi istanti in cui la pit lane era ancora aperta, al contrario di Magnussen sulla Haas, non hanno consetito ad Hamilton di capitalizzare.

Ributtato nel traffico in 12ª posizione sulle medie, Hamilton ha poi rimontato fino a chiudere in 10a posizione, conquistando un punto.

Dopo la gara, c’è stato questo curioso scambio di battute con il suo ingegnere di pista Peter Bonnington:


Peter Bonnington: Ok Lewis, P10. Mi spiace per come è andata, un risultato u po’ di merda visto il duro lavoro.

[Lo istruisce di passare in posizione 14 e Strat 1, per tornare ai box con la mappatura da giro di rientro].

Lewis Hamilton: C’è addirittura un punto per quella posizione?

B: Oh sì, abbiamo ottenuto un punto.


Ironicamente il punto conquistato da Hamilton consente a Mercedes di rimanere in 2ª posizione nel mondiale costruttori, davanti a Red Bull (38 contro 37).

Rimane il dubbio: Hamilton che non ha mai avuto una macchina poco competitiva nell’era del punteggio 2010, con la zona punti estesa da 8 a 10 posizioni, si era scordato davvero il punteggio, oppure ha dato un bel po’ di humour inglese al suo muretto?

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Francesco Ghiloni

Studente universitario e grande appassionato di motorsport, specialmente di endurance.