F1 | GP Arabia Saudita – Leclerc sulla battaglia con Verstappen: “Combattuta ma corretta”

Spettacolare GP in Arabia Saudita che si è concluso con la vittoria di Verstappen dopo la dura battaglia con Leclerc arrivato secondo.

GP Arabia Leclerc battaglia

Si è appena concluso il secondo appuntamento stagionale. Il GP dell’Arabia Saudita, dopo una lunga battaglia, ha visto sul gradino più alto del podio il campione del mondo Verstappen, affiancato da Leclerc secondo e Sainz terzo. Prima vittoria in stagione per l’olandese dopo il ritiro nella prima gara.

Come nella passata stagione, la gara è stata ricca di colpi di scena. Un turbinio di emozioni che si è concluso con un duello magnifico tra Verstappen e Leclerc. I due giovani piloti hanno battagliato duramente negli ultimi giri, ma sempre in modo corretto.

Al termine della gara Leclerc ha dichiarato: “La strategia di avere il DRS nel rettilineo del traguardo è stata furba ma non è stata sufficiente quest’oggi. Mi sono davvero divertito in questa gara, alla fine sono battaglie combattute però corrette, tutte le gare dovrebbero essere così. Sono deluso però è stato divertente. Avrei voluto vincere, ci mancava qualcosina.”


Leggi anche: F1 | GP Arabia Saudita, Verstappen vince dopo una dura lotta con Leclerc: “Ha fatto un po’ un trucchetto all’ultima curva”


Il monegasco ha evidenziato le differenze tra le due vetture. “Avevamo due configurazioni diverse tra noi e le Red Bull, noi eravamo veloci in curva però piuttosto lenti in rettilineo perché avevamo più carico aerodinamico. È stato dunque estremamente difficile per me tenere dietro Max in rettilineo, però è andata così. Verstappen ha fatto un gran lavoro e alla fine ha vinto.”

Sulla battaglia con Verstappen, Leclerc ha concluso: Tra me e Max c’è sempre stato rispetto reciproco, specialmente quando fai una gara come questa. È un circuito cittadino, ho spinto come raramente ho fatto finora fino al limite assoluto. Abbiamo corso rischi fino alla fine, ovviamente c’è rispetto però sono un po’ deluso”.

Seguici anche sui social: Telegram – Instagram – Facebook – Twitter

Marco Cesaroni

Classe 2001, studente di Ingegneria Meccanica presso l'Università degli Studi di Perugia.