F1 | GP Arabia Saudita – Qualifiche, Hamilton: “Risultato sensazionale, Red Bull era più veloce oggi”

Si sono appena concluse le qualifiche del GP dell’Arabia Saudita, con Lewis Hamilton in pole position e il compagno di squadra Bottas a completare la prima fila, terzo Verstappen.

GP Arabia Saudita Hamilton
Foto: F1.com

Il ventunesimo appuntamento stagionale, il GP dell’Arabia Saudita, è uno dei nuovi tracciati di questa stagione. Nel circuito di Yeddah, in notturna, è andata in scena ancora una volta la battaglia tra Mercedes e Red Bull per decretare la pole position per la gara di domani. In questo circuito le due vetture rivali nel Campionato di Formula 1 sembrano abbastanza alla pari. Max Verstappen stava dando alla luce un giro stratosferico ma un errore nell’ultima curva gli è costato la partenza al palo, partirà solamente terzo.

Primo quindi un ottimo Lewis Hamilton, che ai microfoni della Formula 1 subito dopo le qualifiche ha dichiarato: È stata una sessione complicata: la pista è estremamente difficile da capire. Oggi ci mancava qualcosa rispetto alle Red Bull, per cui portare a casa una doppietta è un risultato a dir poco sensazionale.”


Leggi anche: F1 | Qualifiche GP Arabia Saudita – Super Hamilton in Pole, Verstappen a muro all’ultima curva


Il pilota britannico ha proseguito: “Stiamo facendo un grandissimo lavoro di squadra per tenere vive le speranze per il campionato e se ci stiamo riuscendo è merito dei ragazzi e anche di Valtteri. Bottas è il migliore compagno di squadra che abbia mai avuto in assoluto. Abbiamo lavorato insieme per definire l’assetto giusto e mettere la macchina nelle condizioni che volevamo. Loro [Red Bull] erano davvero velocissime, su questa pista sono qualcosa di speciale. Considerando la posizione sono ovviamente grato di quello che siamo riusciti a fare con il materiale che avevamo.”

Pensando alla gara di domani, Lewis ha concluso: Domani sarà una sfida, con il passo gara siamo sempre vicinissimi. Il nostro long run ieri era buono ma sicuramente loro [Red Bull] hanno messo a posto qualcosa a livello di assetto. Oggi erano velocissimi, sarà una battaglia molto ravvicinata domani ma io e Valtteri [Bottas] saremo sul pezzo domani.”

Seguici anche sui social: Telegram – Instagram – Facebook – Twitter

Marco Cesaroni

Classe 2001, studente di Ingegneria Meccanica presso l'Università degli Studi di Perugia.