F1 | GP Arabia Saudita, qualifiche – Verstappen, solo quarto: “In Q3 grip terribile, se non ti senti a tuo agio su un cittadino…”

Il team Red Bull assieme al suo diamante Max Verstappen dovrà analizzare la perdita di grip subìta nel Q3, la quale gli ha impedito la lotta per pole. L’olandese deve accontentarsi della quarta casella per la partenza del gran premio di Gedda. gp arabia saudita qualifiche verstappen

gp arabia saudita qualifiche verstappen
Foto Oracle Red Bull Racing twitter

La bandiera a scacchi delle qualifiche di Gedda ci ha rivelato la sorprendente prima pole position in carriera di Sergio Perez, dopo ben 214 partecipazioni alla serie. Nondimeno, altrettanto inatteso il quarto posto ottenuto dall’attuale campione del mondo in carica, Max Verstappen, dopo essere stato in lotta per la prima casella per tutte le sessioni ad esclusione di quella decisiva. gp arabia saudita qualifiche verstappen

L’olandese ha lamentato con i suoi ingegneri una mancanza di grip esclusivamente nel corso dell’ultima manche, il che gli ha reso difficile guidare al meglio delle sue possibilità. Trattandosi di un circuito cittadino, tutto deve essere eseguito alla perfezione in quanto anche solo una piccola sbavatura può costarti l’incontro ravvicinato con i muretti che accompagnano il tracciato per tutte le 27 curve. Il pilota di punta della Red Bull, tuttavia, non si dice fuori dalla gara, anzi a livello di squadra possono lottare per qualcosa di grande e la sfida con Ferrari sarà ancor più accesa.

Le parole di Max Verstappen gp arabia saudita qualifiche verstappen

“Checo (Perez, ndr) ha fatto un ottimo lavoro oggi, ha messo la macchina in pole e sono davvero felice per lui! Da parte mia, le qualifiche non sono andate come avevo sperato, in Q1 e Q2 tutto sembrava normale ma in Q3 il grip era terribile, non riuscivo ad estrarre quello che mi serviva dalle gomme e stavo scivolando ovunque. Nelle curve più veloci non potevo spingere forte come avrei voluto e quando non ti senti a tuo agio su un circuito cittadino non puoi attaccare le curve.”

“Ovviamente non sono soddisfatto del quarto posto e analizzeremo cosa è successo ma abbiamo una macchina competitiva e abbiamo molto per cui lottare come squadra. Non vedo l’ora, speriamo di poter fare una buona gara.”

 

Mariangela Picillo

Cresciuta a pane, Ferrari e Schumacher. Da grande vorrei fare del motorsport la mia vita quotidiana.