F1 | GP Arabia Saudita – Risultati Gara: Verstappen vince su Leclerc e Sainz! [ LIVE GP ]

Ferrari vs Red Bull, atto secondo. Segui con noi la cronaca in diretta del GP d’Arabia Saudita di F1 [ LIVE GARA ].

Il mondiale 2022 della Formula 1 prosegue con il suo secondo appuntamento sotto i riflettori del circuito cittadino di Jeddah. La domenica di gara del GP d’Arabia Saudita è destinata ad aprirsi con Sergio Perez davanti a tutti. Il messicano della Red Bull ha soffiato in qualifica la pole position alla Ferrari di soli 25 millesimi. A farne le spese è stato Charles Leclerc: il monegasco scatterà dalla seconda piazzola, proprio davanti al compagno Carlos Sainz. Meno brillante il Q3 di Max Verstappen, solo quarto a chiudere la seconda fila. Complicato sabato anche per Lewis Hamilton, eliminato in Q1, e Mick Schumacher, ritiratosi dal weekend dopo lo spaventoso incidente del Q2. Segui con noi la cronaca live del GP d’Arabia Saudita che scatterà alle ore 19.00.


Cronaca GP Arabia Saudita

L’ARTICOLO SI AGGIORNA AUTOMATICAMENTE

BANDIERA A SCACCHI – Max Verstappen vince il GP d’Arabia Saudita! Giro veloce per Leclerc.

Lap50 – Inizia l’ultimo giro.

Lap48 – Prosegue la lotta per la testa: Leclerc è vicino e fa fucsia.

Lap46 – Costante zona DRS per Verstappen. Max attacca Leclerc e lo supera!

Lap45 – Leclerc allunga nel t1 per mettere 1.3s su Verstappen. Giro veloce al momento per Perez. Hamilton supera Stroll per la P10.

Lap44 – Continua la super bagarre! Bloccaggio di Max che non vuole lasciar DRS.

Lap43 – Sorpasso di Verstappen, controsorpasso di Leclerc!

Lap42 – Verstappen attacca Leclerc, resiste la Ferrari.

Lap41 – RIPRENDE LA CORSA – Ne approfitta per la sosta Hamilton. Verstappen è più vicino a Leclerc.

Lap40 – Pit-lane ancora chiusa che mette in difficoltà Hamilton. Intanto Alonso, sconsolato, torna nel garage a piedi.

Lap39 – La situazione attuale. Hamilton deve ancora eseguire la sosta.

Lap38 – Pit-lane chiusa. Alonso fatica ad arrivare al box.

Lap37 – VIRTUAL SAFETY CAR – Anche Daniel Ricciardo accusa problemi! McLaren ferma poco prima della pit-lane! Ritiro anche per Bottas ai box.

Lap36 – Magnussen supera di nuovo Alonso. Fernando poi rallenta: “No power!”

Lap35 1:32.474 fucsia Verstappen.

Lap34 – 1:32.680 ancora Leclerc, ma Verstappen non è lontano. Alonso supera Magnussen per la P7.

Lap32 – 1:32.683, fucsia di Leclerc, 1.5s su Verstappen. Alonso in scia a Magnussen.

Lap31 – Nulla di preoccupante per il cambio di Sainz, informano dal box Ferrari.

Lap30 – Verstappen segna un terzo settore record, ma perde centesimi da Leclerc.

Lap28 – Problema di mis-shift al cambio per Sainz, che perde qualche decimo con il treno Charles-Max.

Lap28 – 1:32.711, tempo record di Leclerc. 1.5s il gap con Verstappen.

Lap27 – Hulkenberg perde la posizione sulle due McLaren, ora P11 e P12.

Lap27 – Lottano per la P8 Alonso e Bottas. Verstappen appena fuori dalla zona DRS. 1:33.059, record di Verstappen.

Lap26 – Tempi in fotocopia per Leclerc e Verstappen: ma 1:33.181 è record per Sainz.

Lap25 – Lotta tra Hamilton e Magnussen: al secondo tentativo il #44 agguanta la P6.

Lap24 – 1:33.445 – Fucsia per Verstappen.

Lap24 – Lewis Hamilton attacca Magnussen: sorpasso dell’inglese, controsorpasso della Haas.

Lap23 – 1:33.459 per Leclerc, ancora record. Verstappen contro Leclerc, sostiene abbia passato la linea dei box.

Lap22 – 1:34.075: è fucsia per Leclerc.

Lap22 – Prova a scappare Leclerc, che porta Verstappen fuori dalla zona DRS. Magnussen resiste su Hamilton. Rivediamo la scena della ripartenza.

Lap21 – RIPARTE LA GARA – Leclerc mantiene la P1 su Verstappen. Perez restituisce la piazza a Sainz.

Lap20 – Si prepara a rientrare la vettura di sicurezza.

Lap20 – Prosegue il regime di Safety Car.

Lap19 – Ecco l’episodio contestato da Carlos Sainz.

Lap18 – Sainz lamenta un ostruzione di Perez in uscita dalla pit-lane.

Lap18 – Altra angolazione del botto di Latifi.

Lap17 – Il doppio pit sotto SC della Ferrari porta Leclerc in testa alla corsa davanti alle due Red Bull. Sainz rientra subito dietro a Perez.

Lap16 – SAFETY CAR: LATIFI A MURO. Ne approfittano tutti per sostare.

Lap15 – Sergio Perez in pit-lane per la sosta: gomma hard per Checo.

Lap15 – Dopo Norris, Lewis Hamilton sorpassa anche Gasly e sale in nona piazza. Alcuni iniziano ad entrare ai box.

Lap14 – Muretto Alpine ai piloti: “Tenete le vostre posizioni”. Guadagna 5 decimi Leclerc su Perez. Bottas beffa Ocon e sale in P7.

 

Lap13 – I distacchi in vetta alla corsa rimangono sui 2.5 tra ogni pilota. Verstappen si lamenta del degrado gomme.

Lap12 – Replay del momento tra Magnussen e Bottas: Hamilton intanto supera Norris per la P11. Prosegue la lotta tra i due Alpine.

Lap11 – Alza un po’ i tempi Verstappen. Magnussen prova ad attaccare Bottas, dicono a Sainz: “Plan B”.

Lap10 – Si accende Sainz. Marcos in radio: “Plan A, il nostro degrado è migliore di quello Red Bull.” Hamilton passa Stroll per la P12.

Lap9 – Leclerc guadagna un decimo su Perez. Lotta tra Alonso, che ha ricevuto la posizione indietro da Ocon, Bottas e Magnussen.

Lap8 – Ocon attacca di nuovo Alonso, lo supera ma va lungo. Ne approfitta Bottas che si avvicina. Verstappen intanto avvisa: “Non funzionano le luci di Leclerc”.

Lap7 – Dopo giri di inseguimento Alonso attacca il compagno sul rettilineo dei box: spagnolo in P6.

Lap7 – Al settimo giro di corsa Perez aumenta il gap a 2.5 secondi su Leclerc.

Lap6 – La lotta aggressiva tra Ocon e Alonso. A Leclerc confermano “Plan A”.

Lap5 – Leclerc segue Perez ad 1.1s. Sainz lamenta clipping. Bagarre tra le due Alpine.

Lap4 – Russell attacca Ocon per la P5.

Lap2 – I tempi al secondo giro.

Lap1 – Norris sale in P10, bagarre per la zona punti. Hamilton in P14.

Lap1 – Scattano le vetture: Perez tiene la P1, Leclerc la P2. Verstappen strappa la terza piazza a Sainz.

Ore19.01 – Al via il formation lap.

Ore18.59 – Le scelte dei piloti.

Ore18.57 – Meno due minuti.

 

Ore18.56 – Quattro minuti al giro di formazione.

Ore18.54 – Ultimi minuti ed ultimi preparativi.

Ore18.52 – Le strategie più veloci secondo Pirelli.

Ore18.50 – Si prepara Sainz: lo spagnolo – risolto il problema alla vettura – scatterà regolarmente dalla P3.

Ore18.48 – Ultimi dieci minuti prima del giro di formazione.

Ore18.46 – È il momento dell’inno nazionale dell’Arabia Saudita.

Ore18.44 – Charles Leclerc si refrigera negli istanti precedenti alla partenza.

Ore18.42 – Visuale dalla posizione numero 8 di Valtteri Bottas.

Ore18.40 – Horner: “Le Ferrari sono molto forti, ma noi faremo del nostro meglio. Verstappen non ha bisogno di dare tutto in curva 1, ma serve partire bene: la gara sarà lunga”.

Ore18.38 – Hamilton presente nella sua casella numero 15: la Mercedes non scatterà dalla pit-lane come sembrava poter accadere ieri.

Ore18.37 – Binotto a Sky: “Problema risolto, siamo tranquilli. Nulla di particolare, la squadra è tranquilla”. “Non abbiamo certezze, la pista è insidiosa e le Red Bull sono forti: sarà una partita a scacchi, agire e reagire nel modo giusto”.

Ore18.35 – Carlos Sainz in griglia di partenza. Tranquillità nei dintorni della Ferrari #55.

Ore18.34 – Uno sconsolato Yuki Tsunoda ai bordo pista.

Ore18.33 – Monoposto in griglia di partenza, meno di mezz’ora alla partenza.

Ore18.30 – La gara perde dunque un altro protagonista dopo Schumacher. Le vetture si dirigono verso la propria piazzola di partenza.

Ore18.27 – “È la fine, puoi scendere dalla macchina”, dicono a Tsunoda, “ho perso il motore”. Intanto Sainz prova la partenza.

Ore18.26 – Problemi sull’AlphaTauri di Tsunoda: monoposto ferma in pista.

Ore18.25 – Buon pomeriggio e benvenuti nella cronaca in diretta del gran premio di Jeddah. Nel pre-gara problemi, probabilmente all’elettronica, per la Ferrari di Carlos Sainz. Il problema è stato risolto. Monoposto in pista. cronaca live gp arabia saudita

 

La cronaca live della gara di Jeddah inizierà alle ore 18.25.


Le parole alla vigilia di Mario Isola, responsabile Pirelli:

“Gedda rappresenta una sfida completamente diversa;rispetto al Gran Premio di apertura in Bahrain perché le caratteristiche della pista, sia in termini di layout che di asfalto, sono differenti. Inoltre i piloti utilizzeranno mescole più morbide questo fine settimana per far fronte alle esigenze specifiche di questa pista, che è veloce quasi quanto Monza.

Continua:

I team arriveranno a Gedda senza aver mai provato prima su questo circuito le nuove vetture con i nuovi pneumatici, e le condizioni potrebbero; essere leggermente diverse rispetto all’ultima visita in Arabia Saudita dato che ora la gara si svolge in un altro periodo dell’anno e sono state apportate alcune modifiche al tracciato. Le mescole nominate sono le stesse del 2021, ma sono totalmente nuove rispetto allo scorso anno. Di conseguenza, i team avranno molto lavoro da fare per raccogliere più dati possibili durante le prove libere, soprattutto in FP2 che sarà la sessione più rappresentativa visto che si svolge allo stesso orario di qualifiche e gara”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

 

Francesco Rapetti

Aspirante giornalista, studente di Scienze Politiche all'Università di Genova. Appassionato di Formula 1 fin da piccolo.