F1 – GP Bahrain, FP2: Analisi Passo Gara

Le Ferrari volano sulla simulazione qualifica davanti alle due Mercedes, ma nel passo gara le Red Bull fanno paura. Nelle retrovie, grande pacchetto di mischia con Haas, Renault e McLaren. Analisi Passo Gara Bahrain FP2

Foto: formula1.com

La Ferrari chiude il venerdì al comando con entrambi i piloti nella simulazione qualifica con un vantaggio sulle due Mercedes di circa mezzo secondo. Una classifica del tutto inedita, ma c’è da capire quanto questo risultato possa essere veritiero, è possibile che Mercedes possa prendere mezzo secondo sul giro di qualifica, il suo grande punto di forza? Le sensazioni sono di una Mercedes ancora non a posto con il setup, più o meno quello che era accaduto alla Ferrari durante il venerdì di Melbourne, ma le frecce d’argento hanno poi confermato un passo gara all’altezza delle due rosse.

Foto: formula1.com

La Red Bull sulla simulazione qualifica ha pagato circa un secondo dalla Ferrari e mezzo secondo dalla Mercedes, ma è sul passo gara che Ricciardo e Verstappen hanno fatto realmente paura, con tempi che oscillavano tra il 34 basso e il 35 medio, tempi decisamente migliori rispetto a quelli fatti segnare da Ferrari e Mercedes.

Chi ha impressionato è stato soprattutto Ricciardo, indubbiamente il più forte sulla simulazione passo gara, dando circa 2 decimi al proprio compagno di squadra e rifilando in media 3/4 decimi a giro a Mercedes e Ferrari.

Hamilton, Bottas e Vettel sono riusciti a stare nei tempi di Ricciardo solamente al termine della simulazione, strappando un 1:34 alto.

Foto: formula1.com

Nella parte centrale della classifica si preannuncia una gara tiratissima tra Renault, Haas e McLaren; tutti protagonisti di una simulazione di passo gara estremamente costante sul 1:36 alto, subito alle spalle si ritrova la Toro Rosso motorizzata Honda distante solamente un decimo dal gruppo davanti. Il team di Faenza è in netto miglioramento rispetto a Melbourne nonostante le molteplici sostituzioni di componenti per le Power Unit di Gasly e Hartley.

Dietro alla Toro Rosso si posiziona la Force India, decisamente la sorpresa negativa di questo weekend, in un circuito tendenzialmente favorevole al team indiano.

Chiudono il plotone Sauber e Williams distanziate di pochi decimi ma parecchio lontane dalle posizioni che contano; resta comunque una speranza in casa Sauber vedendo i tempi di Leclerc sulla simulazione qualifica.

Foto: formula1.com
Classifica passi gara medi* dopo le FP2:

1) Red Bull 1:35.0/1:35.2

2) Mercedes +0.3

3) Ferrari +0.4

4) Renault +1.3

5) Haas +1.3

6) McLaren +1.3

7) Toro Rosso +1.4

8) Force India +1.5

9) Sauber +1.9

10) Williams +2.0

* La media è stata depurata dei giri lenti dovuti a traffico o errori bloccaggi dei piloti

Mario Isola, responsabile Pirelli, ha dichiarato di esserci una concreta possibilità di vedere un gran premio con due soste; a questo punto potrà essere decisiva la scelta della mescola con la quale Red Bull, Mercedes e Ferrari si qualificheranno in Q2. Se i team di testa sceglieranno di partire con la soft potrebbero provare la strategia con un’unica sosta, che vedendo l’usura gomme durante le ultime prove libere, non sembrerebbe cosi improbabile.

F1 – GP Bahrain, FP2: Analisi Passo Gara
Lascia un voto