Formula 1

F1 | GP Australia, la rinascita dopo l’operazione: Sainz stupisce a Melbourne

Carlos Sainz ha stupito tutti a Melbourne con una prestazione stoica dopo l’operazione per appendicite: partirà dalla prima fila del GP dell’Australia

A Melbourne, sarà Carlos Sainz ad accompagnare Max Verstappen nella prima fila del GP dell’Australia. Il pilota spagnolo della Ferrari, infatti, si è preso una prima fila di forza dopo una qualifica ben combattuta e ha dimostrato un grande stoicismo in macchina.

Non solo: il pilota spagnolo è stato sempre in testa durante le qualifiche e ha dimostrato un passo decisamente migliore rispetto a quello del compagno di squadra Charles Leclerc. Solo un giro mostruoso di Verstappen gli ha sottratto la gioia della pole.

gp australia sainz melbourne
Carlos Sainz e Charles Leclerc – © XPB Images

Considerando l’operazione chirurgica a cui si è dovuto sottoporre solo due settimane fa, la prestazione è stata di altissima intensità. Al termine delle qualifiche, infatti, Sainz è parecchio sofferente e il suo volto figura tutta la difficoltà provata.


Leggi anche: F1 | GP Australia, RISULTATI Qualifiche: Verstappen disumano, ma Ferrari c’è


Durante le interviste post sessione, lo spagnolo ha poi spiegato la sua situazione. “Sono state settimane davvero tanto difficili e complicate. Ho passato due giorni a letto e ho avuto difficoltà a rimettermi in macchina. Ma sono qui e non ci credo a quanto successo durante queste sessioni“.

Sainz si batterà al via con le due Red Bull con Perez in terza posizione e con un Norris sembrato in grande smalto. “Sono molto soddisfatto di gareggiare con le due Red Bull. Ho recuperato tutto e mi trovo bene. La gara sarà lunga, non sono nella condizione perfetta quando sono alla guida, ma credo di potercela fare anche se sarà veramente complicato” aggiunge ancora Sainz.

Delusione per Leclerc invece che partirà solo quinto a Melbourne. Nell’ultimo tentativo delle qualifiche del Gp dell’Australia, infatti, ha dovuto abortire il giro per un paio di errori. Sainz, dunque, sarà relativamente solo a difendere la sua posizione in testa alla classifica.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.