F1 | GP Australia – Mescole scelte da piloti e team per la prima corsa stagionale

La FIA ha appena comunicato la quantità di treni scelti per ciascuna mescola dai piloti e team che prenderanno parte alla stagione 2019.  gomme gp australia

Foto: Pirelli

Chiariamo le idee sulle gomme 2019

Nel corso della mattina la FIA ha comunicato i treni di gomme che le squadre, insieme ai piloti, hanno scelto per affrontate prove libere, qualifiche e gara sul tracciato cittadino di Melbourne. Ma prima facciamo un po’ di chiarezza per chi non abbia ancora compreso appieno come saranno denominate le gomme nella stagione 2019:

I compound disponibili nell’arco della stagione sono cinque, da C1 a C5, dalla mescola più dura alla più morbida. Per ogni gara, la Pirelli porterà soltanto tre di questi cinque compound: la mescola più dura tra quelle scelte sarà denominata “hard” e avrà la banda bianca; la gomma di mezzo sarà la “medium“, con banda gialla; la più morbida verrà chiamata”soft“, e avrà la banda rossa.

Nel caso specifico del GP di Australia, Pirelli porterà C2, C3 e C4: di conseguenza, C2, la mescola più dura delle tre, sara la hard, C3 la medium e C4 la soft.




Treni scelti dai piloti

Le scelte effettuate da team e piloti per questo primo Gran Premio sono piuttosto simili tra loro. Praticamente tutte le squadre hanno puntato maggiormente sugli pneumatici medium e sopratutto soft, sacrificando la mescola più dura. Tra i top team, soltanto Leclerc ha scelto di portare 2 treni di gomme hard: il suo compagno Vettel e i driver Mercedes – Redbull hanno invece optato per un solo treno di hard. Con tutta probabilità, in Ferrari hanno deciso di differenziare i lavori per non precludere anche una strategia che comprenda il pneumatico più duro per la corsa.

Super aggressiva la Renault: sia Ricciardo che Hulkenberg hanno portato ben dieci treni di gomme soft.

Jean Todt: “Lasciate Mick Schumacher in pace”

 

Davide Galli

Studente di giurisprudenza e appassionatissimo fin dall’infanzia di Formula 1. Amo qualunque cosa faccia "bruum"