F1 | GP Australia, qualifiche – Binotto: “Non è la nostra pista”

Mattia Binotto ha commentato le prime qualifiche della stagione della Ferrari. L’ex direttore tecnico non appare allarmato dalla prestazione delle SF90.

Foto: F1 Grand Prix

I test prestagionali avevano dato buoni segnali per la SF90. Le aspettative sulla nuova Ferrari diretta da Mattia Binotto in vista delle prime qualifiche della stagione quindi erano molto alte. Contrariamente alle attese tuttavia, le due SF90 non sono andate oltre la seconda fila. Sebastian Vettel ha conquistato la terza posizione a quasi sette decimi da Lewis Hamilton, mentre Leclerc scatterà dalla quinta piazzola in griglia.

Infondono serenità tuttavia nei cuori dei tifosi ferraristi le parole di Mattia Binotto. Come riportato dal portale ufficiale della scuderia, il Team Principal ha così analizzato le prime qualifiche stagionali.

“Non possiamo dire che questo sia il risultato che ci attendevamo ma siamo altresì consapevoli che Albert Park non è la nostra pista ideale per una serie di caratteristiche che non ci permettono di esprimerci al meglio. Dobbiamo ovviamente migliorarci ma abbiamo raccolto una gran quantità di informazioni per identificare le aree sulle quali lavorare. Seb ha dimostrato come sempre di saper sfruttare ogni centimetro di pista e Charles ha superato egregiamente la sua prima vera prova, che qualche piccola sbavatura non intacca. Abbiamo davanti a noi altre 20 qualifiche e 21 gare, la partita è lunga e siamo pronti a giocarla”.

F1 | GP Australia, qualifiche – Vettel: “Non vedo l’ora che sia domani”

mm

Carlo Platella

Nato e cresciuto a Torino, studio ingegneria dell'Autoveicolo nel Politecnico della mia città. Ho una grande passione per il motorsport in tutte le sue forme che mi piace trasmettere negli articoli. Lavoro nella Squadra Corse della mia università con la speranza un giorno di entrare in Formula 1.