F1 | GP Australia – Qualifiche Mercedes, Wolff: “In questo momento non ha alcun senso cercare di sviluppare la macchina”

Al termine delle qualifiche in Australia, il boss Mercedes, Toto Wolff, afferma che non vale la pena portare aggiornamenti per la loro W13. Questo perché stanno ancora cercando di capire le problematiche della monoposto.

australia qualifiche mercedes wolff
Toto Wolff (GER) Mercedes AMG F1 Shareholder and Executive Director.
19.03.2022. Formula 1 World Championship, Rd 1, Bahrain Grand Prix, Sakhir, Bahrain, Qualifying Day.
– www.xpbimages.com, EMail: requests@xpbimages.com © Copyright: Batchelor / XPB Images

Al termine delle qualifiche in Australia, il boss Mercedes, Toto Wolff, afferma che non vale la pena portare aggiornamenti per la loro W13. Questo perché stanno ancora cercando di capire le problematiche della monoposto. Lewis Hamilton e George Russell si sono qualificati quinto e sesto per la gara di domani, ma sono stati quasi un secondo più lenti del poleman Charles Leclerc. Wolff si è detto soddisfatto del risultato, ma ha sottolineato che sarebbero stati ancora più in fondo alla griglia se Carlos Sainz Jr e Fernando Alonso non avessero riscontrato problemi durante il Q3. “Sono soddisfatto del risultato di oggi”, ha detto.

Il team ha deciso di non apportare aggiornamenti per la sua vettura per concentrarsi sui problemi che ha. “Stiamo solo imparando a conoscere la macchina, stiamo studiando le gomme. Niente di quello che abbiamo fatto in questo fine settimana ha sbloccato il potenziale aerodinamico o ridotto i rimbalzi, siamo sempre allo stesso punto. Ecco perché non ha alcun senso portare aggiornamenti, perché ti confondi ancora di più. Forse è anche il fatto che più carico aerodinamico porti, peggiore sarà il rimbalzo. Quindi stiamo ancora imparando”.


Leggi anche

F1 | GP Australia – Il team radio di Leclerc dopo la Pole Position: “Nel terzo settore ho quasi chiuso gli occhi a causa dei raggi di sole!”


La Ferrari ha conquistato la pole position nonostante i suoi piloti soffrissero di ‘porpoising’ che sembravano simili ai problemi della Mercedes. Ma Wolff ha sottolineato che i loro rivali non lo stanno portando in curva. “Il nostro rimbalzo è peggiore, nel senso che lo stiamo portando negli angoli, nell’alta velocità“, ha detto. “Quindi possiamo vedere dove perdiamo prestazioni. Quando guardi la sovrapposizione dei dati, nel settore uno siamo molto competitivi, nel settore due siamo competitivi, nel terzo settore stiamo perdendo tutto il nostro margine. È quasi come se perdessimo un secondo in un paio di curve.”

Wolff non è sicuro di quanto tempo impiegherà la squadra a risolvere i propri problemi. “Sono ottimista sul fatto che alla fine ci arriveremo, che sia in due o cinque gare o entro la fine della stagione, non lo so.”

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Alessia Malacalza

Classe 2000, aspiro a lavorare nel mondo dello sport. Studio Comunicazione d'impresa e relazioni pubbliche a Milano.