F1 | GP Australia – Verstappen frustrato dopo il problema avuto: “Inaccettabile, siamo già troppo indietro”

Un GP d’Australia definito frustrante da Max Verstappen dopo l’ennesimo problema avuto alla Power Unit. Per l’olandese si tratta del secondo ritiro stagionale dopo quello del Bahrain.

gp australia verstappen problema
Foto: unknown

Un GP d’Australia difficile da digerire per Max Verstappen dopo l’ennesimo problema riscontrato alla Power Unit della sua Red Bull. Una gara in cui, oltre al momento della ripartenza dopo la seconda Safety Car, non ha avuto particolari occasioni di sorpassare Charles Leclerc che è riuscito a gestire in maniera serena l’intera gara. Per l’olandese si tratta del secondo ritiro in tre gare dopo quello al debutto stagionale in Bahrain, entrambi per guasti alla Power Unit della RB18.

Con lo ‘zero’ di oggi il distacco in classifica rispetto a Charles Leclerc si fa importante anche se restano ancora venti gare da disputare. Il campione del Mondo in carica è attualmente in sesta posizione a quarantasei punti dal monegasco della Ferrari. Proprio questo è stato uno dei temi toccati a fine gara dallo stesso Verstappen. Siamo già molto in dietro in classifica. Il nostro obiettivo deve essere quello di riuscire a terminare le gare senza avere problemi. Non aver tagliato il traguardo neanche oggi è frustrante e inaccettabile. Sapevamo di non poter puntare alla vittoria ma il secondo posto era nelle nostre mani. Abbiamo avuto tanto degrado sulle gomme e questo ci ha penalizzati”.


Leggi anche: F1 | GP Australia – Terzo posto per Russell: “Fortunati ma il podio di oggi è frutto del lavoro del team”


Il numero 33 ha poi parlato del motivo che l’ha costretto al ritiro dal GP di Australia. “Non potevo fare nulla. Mi hanno detto di fermare la macchina. Dobbiamo ancora capire quale sia stato il reale problema ma siamo già al secondo ritiro in tre gare e questo non è un buon segno“, ha concluso l’olandese.

Seguici anche su Instagram