F1 | GP Austria 2019 – Griglia di partenza, strategie, gomme disponibili e passo gara

Charles Leclerc su Ferrari ha conquistato la pole position del Gran Premio d’Austria su C4 soft, davanti a Lewis Hamilton (Mercedes) e Max Verstappen (Red Bull). Leclerc ha ricevuto il secondo Pirelli Pole Position Award della stagione da Lukas Lauda, figlio del tre volte iridato Niki Lauda, scomparso a fine maggio. Lauda sarà ricordato durante tutto questo fine settimana con una serie di iniziative in sua memoria. Red Bull Ring Strategie GP Austria 2019 griglia di partenza

Red Bull Ring Strategie GP Austria 2019 griglia di partenza
Charles Leclerc riceve il premio Pirelli per la pole position – Foto Pirelli

La Pirelli ha simulato e determinato le migliori strategie per la nona gara della stagione.

La strategia più veloce per i 71 giri del Gran Premio d’Austria è chiaramente quella a una sosta, con un primo stint su medium per 14-20 giri, poi hard fino al traguardo. Tre piloti nella top 10 partiranno su C3 medium, dopo aver superato il Q2 con questa mescola. Strategie GP Austria

La seconda strategia più veloce, molto vicina in termini di passo gara, è partire su soft per 12-16 giri, per poi continuare su pneumatici hard nello stint finale. Una tattica a due soste è decisamente più lenta e da evitare, a meno che non lo richiedano le circostanze di gara. In questo caso, sono possibili diverse varianti con tutte e tre le mescole disponibili.

Strategia più veloce:
  • 1 Pit Stop: 1 stint con Medium (14-20 giri) + 1 stint con Hard (fino al traguardo 51-57 giri)
Seconda strategia più veloce (al limite considerando il degrado stimato):
  • 1 Pit Stop: 1 stint con Soft (12-16 giri) + 1 stint su Hard (fino al traguardo – 55-59 giri)

 

Mescole dei primi 10 e griglia di partenza

Tutti i piloti qualificatisi in Q3, ad eccezione di Gasly e Giovinazzi, partiranno con gomme Medium.

Clicca per ingrandire – Foto: f1ingenerale.com
Maggior numero di giri con una stessa mescola

Set di gomme nuovi/usati disponibili per la gara

 

Mario Isola, Responsabile Pirelli Motorsport:

Oggi abbiamo visto un diverso approccio strategico, con i due piloti Mercedes e Max Verstappen che partiranno domani su pneumatici medium, mentre gli altri nella top 10 scatteranno sui soft più veloci. L’elemento chiave della gara sarà proprio come funzioneranno queste strategie. Finora non si sono verificati episodi di graining su soft, una mescola che sembra più adatta alle condizioni di gara rispetto alla settimana scorsa al Paul Ricard. Un’altra variabile interessante è la mancanza di un quadro completo di dati nelle simulazioni, a causa delle diverse interruzioni per bandiera rossa nelle prove libere. Anche oggi le temperature asfalto sono state particolarmente elevate, e simili condizioni sono previste per domani. Rispetto a ieri ci sono state meno raffiche di vento e non ci sono state interruzioni”.

Foto e dati: Pirelli

 

Mick Schumacher guiderà la F2004 ad Hockenheim

Poi. Dopo. Poi. Dopo. Poi. Dopo. Poi. Dopo. Poi. Dopo. Poi. Dopo. Poi. Dopo. Poi. Dopo. Poi. Dopo. Poi. Dopo. Poi. Dopo. Poi. Dopo. Poi. Dopo. Poi. Dopo. Poi. Dopo. Poi. Dopo. Poi. Dopo. Poi. i i i i i i i ii i i i i i ii i LE castellet Strategie GP Francia griglia di partenza Paul Ricard Strategie GP Francia 2019

mm

Marco Talluto

Ingegnere Gestionale appassionato di Formula 1. Social Media Manager dal 2009 con la voglia di trasmettere la mia passione per il motorsport.