F1 | GP Austria 2020 – Griglia di partenza, strategie e gomme disponibili per la gara

Valtteri Bottas ha ottenuto la pole position, con Mercedes che ha dominato tutte le sessioni finora disputate. Il pilota finlandese ha ottenuto il primo Pirelli Pole Position Award del 2020, in una speciale edizione arcobaleno che simboleggia la lotta al Covid-19 e promuove l’inclusione, un messaggio chiave per la Formula 1. Strategie GP Austria 2020 griglia di partenza

Valtteri Bottas firmail premio per la Pole Position - Foto: Pirelli
Valtteri Bottas firmail premio per la Pole Position – Foto: Pirelli

La Pirelli ha simulato e determinato le migliori strategie per la prima gara della stagione. Strategie GP Austria

Sulla carta, la strategia migliore per i 71 giri del Gran Premio d’Austria è a una sosta, con primo stint su Soft, poi Hard fino al traguardo. In alternativa, una tattica molto simile vede il primo stint su Medium, poi Hard. Tra le due strategie non c’è grossa differenza sul tempo totale di gara, ma quest’ultima offre una maggiore flessibilità

Un’altra strategia a una sosta vede la C4 Soft nella prima parte di gara, poi Medium fino al traguardo. Una strategia a due soste è possibile, anche se più lenta, dipenderà dalle circostanze di gara.

Strategia più veloce:
  • 1 Pit Stop: 1 stint con Soft (24-28 giri) + 1 stint con Hard (fino al traguardo – 43-47 giri)
Seconda strategia più veloce:
  • 1 Pit Stop: 1 stint con Medium (27-32 giri) + 1 stint su Hard (fino al traguardo – 39-44 giri)
Terza strategia più veloce:
  • 1 Pit Stop: 1 stint con Soft (30-34 giri) + 1 stint su Medium (fino al traguardo – 37-41 giri)
Strategia più lenta:
  • 2 Pit Stop: 1 stint con Soft (16-18 giri) + 1 stint con Soft (16-18 giri) +1 stint su Medium (fino al traguardo – 35-39 giri)

Passo gara GP Austria 2020

Griglia di partenza
F1 GP Austria griglia di partenza
Credit: F1inGenerale
Maggior numero di giri con una stessa mescola

Gomme nuove/usate disponibili per la gara - Foto Pirelli Strategie Austria
Gomme nuove/usate disponibili per la gara – Foto Pirelli

Mario Isola, responsabile Pirelli Motorsport, ha commentato il sabato austriaco: “La pole position di Valtteri Bottas in 1:02.939 vale il nuovo record assoluto del Red Bull Ring, a riprova dell’evoluzione delle monoposto nonostante la gamma P Zero 2020 sia identica al 2019. Max Verstappen ha superato il Q2 su pneumatici medium, una scelta molto interessante che gli può consentire una certa flessibilità in termini di strategia e un primo stint più lungo rispetto agli altri piloti su soft.”

“Come previsto su un giro così corto e con i Team nella top 10 molto vicini, in qualifica sono stati usati quasi esclusivamente i pneumatici soft. Ogni Team ha cercato di ottenere il massimo possibile dalla propria monoposto, con margini molto ridotti a fine qualifica. In gara tutte e tre le mescole possono però giocare un ruolo fondamentale nella strategia”.

 

 

 

Foto e dati: Pirelli

 

F1 | Analisi Passo Gara: le possibilità della Ferrari

Poi. Dopo. Poi. Dopo. Poi. Dopo. Poi. Dopo. Poi. Dopo. Poi. Dopo. Poi. Dopo. Poi. Dopo. Poi. Dopo. Poi. Dopo. Poi. Dopo. Poi. Dopo. Poi. Dopo. Poi. Dopo. Poi. Dopo. Poi. Dopo. Poi. Dopo. Poi. i i i i i i i ii i i i i i ii i LE castellet Strategie GP Austria griglia di partenza Red Bull Ring Strategie Austria

Strategie Austria

mm

Marco Talluto

Ingegnere Gestionale appassionato di Formula 1. Social Media Manager dal 2009 con la voglia di trasmettere la mia passione per il motorsport.