F1 | GP Austria – anteprima Ferrari: “Realisti, ma non vediamo l’ora di ripartire”

Finalmente l’attesissima partenza della stagione 2020 di Formula 1 è alle porte, e le squadre sono più pronte che mai per fare il gran ritorno in pista dopo lunghi mesi di stop. Vediamo come si sta preparando la scuderia di Maranello, pronta anche a lanciare un messaggio di forza ad Alex Zanardi, per l’imminente Gran Premio d’Austria.

ferrari gp austria ripartire
foto Ferrari

Mattia Binotto, team principal, ci fornisce prima di tutto qualche particolare sulla monoposto che vedremo in azione sul circuito di Spielberg: “la configurazione sarà la stessa che abbiamo tenuto nelle ultime giornate di test invernali. Ciò non significa che, per il breve periodo in cui era ancora possibile lavorare, siamo rimasti con le mani in mano. Semplicemente gli inaspettati dati raccolti nel corso dei test ci hanno imposto un importante cambio di direzione, soprattutto dal punto di vista aerodinamico”. Ferrari GP Austria ripartire

La vettura che debutterà in Austria, dunque, non sarà diversa da quella già parzialmente vista ai test invernali. Gli sviluppi su cui si è lavorato, infatti,;saranno visibili in azione dalla terza gara, riferisce Binotto: “il 19 luglio, in Ungheria,;porteremo le soluzioni studiate dopo l’inverno. Sappiamo di non disporre del pacchetto più veloce, e per questo sarà fondamentale sfruttare le eventuali opportunità che si presenteranno. La verità è che lanciarsi in previsioni è un esercizio inutile, specialmente in questa stagione alquanto anomala. Solo dopo i primi giorni in pista potremo avere un quadro più chiaro del punto in cui siamo e della direzione da prendere. L’obiettivo principale resta portare a casa più punti possibili”. Ferrari GP Austria ripartire

Sebastian Vettel, al via della sua ultima stagione con la casa di Maranello, commenta: “non è un segreto che, dopo così tanto tempo fermi, tutti vogliamo assolutamente tornare in pista. Dobbiamo comunque essere realisti e riconoscere i valori espressi dai test, ma ciò non vuol dire che partiamo sconfitti. In particolare, la peculiarità di correre due gare consecutive sullo stesso circuito ci permetterà di raccogliere molti più dati del solito e di applicarli subito. In questo senso, la prima gara andrà in funzione della seconda”. I weekend di gara che ci aspettano, naturalmente, saranno diversi da ciò cui i tifosi sono abituati, e Vettel lo sa bene: “sono pronto a dare il massimo, anche se non sarà la stessa cosa senza tutti i tifosi in tribuna”.


Charles Leclerc, che durante il lockdown è stato impegnato in diverse gare virtuali, commenta: “è bello ripartire proprio dal circuito di Spielberg: è una bella pista con tanti cambi di pendenza. Settimana scorsa, al Mugello, abbiamo ripreso confidenza con la monoposto ed è stato bellissimo tornare in un abitacolo vero. Anche se sentiremo la mancanza dei tifosi, non vedo l’ora di mettermi al volante della SF1000”. 

Seguici anche su Telegram!

mm

Martina Andreetta

Laureata in Lingue, comunicazione e media, sono attualmente una studentessa di Scienze della comunicazione pubblica e d'impresa con una grande passione per il motorsport. Su F1inGenerale gestisco la redazione di MotoGP.