F1 | GP Austria, Leclerc: dal Bahrain all’Austria, non cambia l’approccio alla gara

Charles Leclerc ha conquistato la sua seconda pole position in carriera, grazie anche al suo nuovo modo di affrontare le qualifiche. Rispondendo alla nostra domanda in conferenza stampa ha dichiarato che il suo approccio alla gara invece non è cambiato.

Leclerc Austria

Charles Leclerc e la Ferrari conquistano la pole position nel Gran Premio d’Austria. Con quella austriaca salgono a tre le pole position stagionali per la Ferrari e a due quelle in carriera del giovane pilota monegasco. Grazie al nuovo record della pista, Leclerc accorcia nel punteggio dei confronti diretti in qualifica con il compagno di squadra, che vede ancora Vettel in vantaggio per 6 a 3.

Leclerc è stato velocissimo in tutte le sessioni di prove, su una pista che lui stesso ha definito tra le sue preferite. Il monegasco ha confessato di aver cambiato approccio in qualifica da qualche gara a questa parte, come ha dichiarato in conferenza stampa:

“E’ semplicemente un po’ più progressivo durante le sessioni di qualifica. Probabilmente ho spinto al massimo e poi dal punto di vista del set-up provo ad anticipare le evoluzioni della pista, che è un fattore abbastanza importante adesso in Formula 1. Quindi con questi due fattori ho certamente migliorato un po’ il tempo”.

Leclerc contento del suo approccio alla gara

Il Gran Premio d’Austria è la seconda occasione in cui Leclerc parte dalla prima posizione. Era successo in precedenza solo in Bahrain. Allora, forse per la pressione, Leclerc perse due posizioni alla partenza e nei primi giri, dovendo difendersi anche per non perderne una terza.
Alla domanda di F1ingenerale se il suo approccio alla gara sarà diverso rispetto al Bahrain, Leclerc ha risposto così:

“No, penso che il mio approccio alla gara in sé non sia cambiato molto dall’inizio della stagione. Ho fatto un cambiamento nell’approccio in qualifica, ma non così tanto per la gara. Per ora sono abbastanza contento di questo”.

Seguici anche su Telegram

F1 | GP Austria, Mario Isola in esclusiva sulle strategie: “Equivalente partire con gomme soft o medium”

mm

Carlo Platella

Nato e cresciuto a Torino, studio ingegneria dell'Autoveicolo nel Politecnico della mia città. Ho una grande passione per il motorsport in tutte le sue forme che mi piace trasmettere negli articoli. Ho lavorato nella Squadra Corse della mia università con la speranza un giorno di entrare in Formula 1.