F1 | GP Austria – McLaren, che gara! “Sorpassi su sorpassi”

Gara assolutamente fantastica per la McLaren! Entrambe le vetture centrano abbondantemente la zona punti in una gara ricca di battaglie e rimonte. Grande allungo in classifica per il team inglese che distanzia la Renault di ben 20 punti. McLaren GP Austria

Copyright: McLaren
Credits: McLaren

La McLaren sta lentamente tornando la squadra di un tempo. Nel segno di Norris e Sainz, il team inglese sta finalmente raccogliendo frutti dopo quattro anni di amare delusioni e cocenti sconfitte. In un clima finalmente sereno, senza alcuna pressione interna proveniente da piloti impazienti, la squadra sta crescendo, e la corsa dell’Austria ne è la perfetta rappresentazione. McLaren GP Austria
Carlos Sainz è riuscito a chiudere la gara in 8° posizione da una 19° sulla griglia, dimostrando un passo mostruoso che gli ha permesso di recuperare posizioni su posizioni.
Norris, scattato da un’incredibile 5° posizione, è riuscito a mantenere le posizioni di testa concludendo in 6°, tenendosi addirittura alle spalle la vettura vincitrice del GP, una Red Bull, ma quella guidata da Gasly.

Le parole dei piloti

Lando Norris

“E’ stata una gara divertente! Una buona partenza mi ha permesso di lottare con Mercedes e Ferrari per un giro, ma ho dovuto lasciare le loro posizioni e concentrarmi sulla mia gara. La Alfa [Raikkonen, ndr.] mi ha superato nel primo giro all’esterno di curva 4. Non potevo fare molto e sono sceso dalla 4° alla 5° posizione. Poi ho tenuto Max [Verstappen, ndr.] dietro di me per un po’, ero in lotta. Ho gestito le gomme per i primi giri, le ho tenute sotto controllo per poi spingere quando ne ho avuto bisogno. Ho creato un bel gap, ho lottato e gestito il passo fino alla fine.”

“Ero su gomma Media, non ero sicurissimo riguardo a quello che avremmo potuto fare o come le gomme si sarebbero comportate al termine dello stint. Gasly mi ha spinto per diversi giri, ma io ho continuato a fare quello che stavo facendo in termini di gestione di gomme e non ho preso alcun rischio, avevo un passo ancor migliore nel piede se avessi avuto bisogno di spingere. Devo ringraziare la McLaren al circuito e in fabbrica. Non vedo l’ora della mia gara di casa ora!”

Lando Norris si è anche reso protagonista con un altro spassoso team radio nel momento in cui gli hanno chiesto di permettere a Ricciardo, pilota che lo seguiva, di restare nella sua zona DRS per evitare che la Red Bull di Gasly lo passasse facilmente:

Carlos Sainz

“Ma che gara! Sono molto, molto felice di come ho recuperato in un duro weekend, partendo dalla 19° posizione sulla griglia. Fino a ieri, ho mi sentivo frustrato a causa della penalità per la PU, ma questa mattina ho trasformato tutta la frustrazione in motivazione per la gara.”

Sento che il nostro passo fosse molto solido oggi, con un lungo stint sulle Medie per poi passare alla Hard nel momento giusto. Da quel punto in poi ho eseguito sorpassi su sorpassi e sono arrivato fino alla zona punti. L’unica nota negativa del giorno è che ho danneggiato la mia ala a 10 giri dalla conclusione quando ho cominciato ad attaccare Gasly. Con il passo che avevo, sarei riuscito ad arrivare anche 7°, ma dovevo guidare con molta cautela per evitare ogni errori e sono comunque riuscito a restare davanti a Raikkonen. Sono molto felice per tutta la squadra. Una grande gara, una grande rimonta e congratulazioni per un altro doppio risultato a punti” 

F1 | Guai legali per Haas: l’analisi del caso Rich Energy

 

Davide Galli

Studente di giurisprudenza e appassionatissimo fin dall’infanzia di Formula 1. Amo qualunque cosa faccia "bruum"