F1 | GP Austria – Prove libere positive per la AlphaTauri: “Risposte positive dalla macchina”

Un venerdì molto positivo quello del GP di Austria per una AlphaTauri apparsa molto competitiva durante le prime due sessioni di prove libere. Sia Gasly che Tsunoda hanno chiuso in top 10 e si sono detti contenti delle risposte avute dalla macchina.

gp austria prove libere
Foto:alphatauri

Tra le certezze di questo 2021 c’è sicuramente l’AlphaTauri. Il team di Faenza, dopo la vittoria a Monza nel 2020, si è dimostrato molto veloce anche in questa prima parte del 2021. Quello del GP di Austria è stato un venerdì molto positivo per una AlphaTauri apparsa molto competitiva durante le prime due sessioni di prove libere. Sia Pierre Gasly che Yuki Tsunoda hanno chiuso la giornata in top 10 e si sono detti contenti delle risposte avute dalla macchina.

Yuki Tsunoda

“Per noi è stata una giornata molto positiva. Sono contento che siamo riusciti a mantenere il passo della scorsa settimana. Abbiamo lavorato duramente sul long run visto che è stato uno dei nostri punti deboli durante la scorsa gara. Su questo fronte abbiamo avuto risposte positive dalla macchina. Le condizioni non erano le migliori possibili. La pista era molto fredda e nelle FP2 abbiamo avuto anche un po’ di pioggia. Il mio obiettivo di oggi era quello di raccogliere il maggior numero di dati in vista delle qualifiche e ci sono riuscito senza commettere errori. Sono contento”.


Leggi anche: F1 | Hamilton e Mercedes ancora insieme nel 2022, le ultime indiscrezioni: annuncio a breve?


Pierre Gasly

“Per me la giornata di oggi era molto importante visto che la scorsa settimana non ho preso parte alle FP2. Abbiamo lavorato molto sul passo gara e sul cercare di capire le gomme. Credo che l’abbiamo fatto molto bene e siamo contenti della nostra giornata. Abbiamo comunque molte cose da analizzare e cercare di migliorare in vista delle qualifiche di domani”.

Jonathan Eddolls (Chief Race Engineer)

“In mattinata abbiamo lavorato su un bilancio della vettura che era già buono domenica scorsa. Sapevamo comunque che c’erano aree su cui potevamo intervenire e abbiamo cercato di lavorarci. Abbiamo anche dovuto capire come trovare la miglior performance con delle gomme più morbide rispetto all’ultimo Gran Premio. Inoltre entrambi i piloti avevano dei set di gomme prototipo da cui ricavare dati in vista di Silverstone. Le FP1 sono state molto trafficate mentre nelle FP2 le condizioni erano un po’ particolari. Nel complesso abbiamo dimostrato di avere più degrado rispetto ai nostri rivali e su questo lavoreremo stasera”.

Seguici anche su Instagram