F1 | GP Austria – Red Bull: “Migliorare in curva per recuperare il gap dei rettilinei”

A Zeltweg, tracciato di casa per la Red Bull, durante la prima sessione di prove libere Max Verstappen ha conquistato la terza posizione con un crono di 1:05.072, mettendo insieme un computo di 41 giri. Daniel Ricciardo ha effettuato, invece, quasi la metà dei giri del compagno di scuderia 21 giri piazzandosi in quinta posizione con un tempo di 1:05.483. Nella seconda sessione di prove libere, mentre Ricciardo ha terminato la sessione in quarta posizione, con un tempo di 1:05.031, mettendo a segno 48 giri, Verstappen  ha conquistato la quinta posizione completando anch’egli 48 giri e con il suo miglior crono in 1:05.125. GP Austria Red Bull

GP Austria Red Bull
Il simbolico Toro del Red Bull Ring. Foto: Red Bull.

Dopo le prime due sessioni del venerdì, Daniel Ricciardo nelle interviste di post sessione, ha sensazioni positive ed ha detto: “È stato molto divertente là fuori. L’hotlap qui è piacevole nonostante il minuto e pochi secondi che dura. Questo, appunto, rende i distacchi molto ravvicinati. Stamattina mi sono trovato maggiormente a mio agio con le Soft rispetto alle UltraSoft e oggi pomeriggio invece ho fatto meglio con le SuperSoft piuttosto che con le UltraSoft. A quanto pare tutti si sono trovati meglio con le gomme gialle, poiché Hamilton ha fatto registrare il miglior tempo del venerdì con le medesime.”

Ricciardo GP Cina 2018
Daniel Ricciardo GP Cina 2018 – Foto Red Bull Content Pool

Il pilota australiano, è apparso confuso dinanzi alle performance anomale delle Pirelli: “Penso che ancora dobbiamo cercare il feeling giusto con l’auto ma abbiamo ancora un po’ di tempo per trovarlo. Abbiamo cambiato alcune cose tra una sessione e l’altra, ma penso che possiamo trovare il set-up giusto usando una via di mezzo fra quelli usati odiernamente.  È strano, ma i delta tra le varie mescole sono minimi, quindi sarà davvero interessante vedere quale sarà strategia la miglior strategia da adottare in qualifica in vista della gara.”

Interpellato riguardo ai cordoli ha risposto: “Questa mattina ho effettivamente danneggiato un;po’ l’ala anteriore su un cordolo, ma penso che sia giusto che possano anche penalizzare il pilota. Il nostro compito è di tenerli lontani. Alcuni di questi circuiti moderni che non hanno muri;non hanno davvero un limite come ad esempio i cordoli qua in Austria, non penso che questa sia una cattiva cosa e almeno hanno ed avranno un impatto sulla gara.”


Verstappen

Il pilota olandese Red Bull, invece, non si sbilancia molto poichè ha riportato dei danni lievi alla sua monoposto:
“Oggi è stato un po’ nella media. Ho subito un po ‘di danni al fondo nelle FP2, penso che sia stato dovuto alle vibrazioni provenienti dai cordoli interni.. Ciò ha compromesso il mio feeling con la vettura, causando un giorno piuttosto piatto.

Ha rivelato, poi, cosa manca per trovare il giusto assetto della Red Bull numero;33: “Dobbiamo lavorare sul set-up poiché ritengo che ci sia mancato un po’ di velocità nelle curve, sapendo che siamo indietro sui rettifili,;quindi dobbiamo recuperare dove possiamo farlo. Il risultati di oggi potrebbero essere stati il conseguenza del non perfetto equilibrio. Esamineremo i dati questa sera perché al momento non sono eccessivamente felice.”

Riguardo la nuova zona DRS e dei cordoli assassini ha detto:;“L’aggiunta di una terza zona DRS dovrebbe aiutarci a;per il giorno della gara, quindi se riesco a trovare velocità in uscita di curva, allora dovremmo divertirci effettuando diversi sorpassi. I cordoli sono piuttosto aggressivi, ma sono stati così negli ultimi anni, quindi non è una sorpresa, sono uguali per tutti quindi è necessario evitarli. Ovviamente possono danneggiare l’ala anteriore, ma se lì ci fosse stato un muro ci staresti dentro ad esso, quindi devi stare lontano dai cordoli.”

Foto: Red Bull Content Pool


F1 | GP Austria – Ferrari: sensazioni positive, ma c’è ancora da lavorare

F1 | GP Austria – Red Bull: “Migliorare in curva per recuperare il gap dei rettilinei”
Lascia un voto

Davide Filotrani

Da Ascoli Piceno (AP), Marche. Grande appassionato di motorsport ed in particolare di Formula 1, WEC e Rally. Amante ed esperto della magica storia della Formula 1 degli anni 70. Mi impegnerò a trasmettervi questa mia passione per i motori scrivendo numerosi articoli. #staycalm and #pushhard