F1 | GP Austria – Ritiro per Perez, Marko: “Gli avevamo detto di non andare all’esterno in quella curva”

Sergio Perez conclude con un amaro ritiro il GP d’Austria in seguito al contatto con George Russell. Se la direzione gara ha ritenuto responsabile l’inglese, di diverso parere è Helmut Marko: per il consigliere della Red Bull il messicano ha corso un “rischio inutile”.

gp austria ritiro perez
Foto Sergio Perez twitter

Si conclude con un ritiro il GP d’Austria di Sergio Perez, rimasto coinvolto in un contatto con George Russell in curva 4 nel corso del primo giro. Un amaro abbandono perchè, nel corso della Sprint Race del sabato, il vincitore di Monaco 22, chiamato alla rimonta, aveva mostrato un’ottima prestazione di sè e della vettura. Le premesse per la gara erano ugualmente buone, tuttavia sgretolatesi in un sol boccone quando la sua Red Bull è finita nella ghiaia durante un tentativo di sorpasso sulla Mercedes. Il messicano ha provato a non arrendersi subito ma i danni erano troppo ingenti.

La direzione gara ha ritenuto responsabile di tale scontro l’inglese, infliggendogli una penalità. Dello stesso parere però non è Helmut Marko: il consigliere del team anglo-austriaco ha sottolineato come la squadra avesse avvertito il proprio pilota di evitare mosse azzardate proprio in quel punto del tracciato, memori di ciò che è successo in passato tra Hamilton ed Albon.

Le parole di Sergio Perez al termine del GP d’Austria

“È stato un vero peccato che la nostra gara si sia conclusa così presto. Avevo tutta la gara davanti a me e pensavo di avere delle buone opportunità, quindi è stato molto doloroso. Abbiamo avuto un sacco di danni alla macchina e non stavamo andando da nessuna parte, così abbiamo dovuto ritirarci.”

Ho dato tutto lo spazio che potevo a George (Russell, ndr) al primo giro, c’era abbastanza spazio per far sì che entrambe le auto non si schiantassero e sfortunatamente, abbiamo finito per scontrarci, non so cos’altro avrei potuto fare.”

Ci ha fatto male in entrambi i campionati e speriamo di poter recuperare il terreno. È stato lo stesso per tutta la stagione, a volte siamo più veloci e a volte lo sono le Ferrari. E’ ancora molto ristretto, ma questa volta erano chiaramente la macchina più veloce. Dobbiamo guardare avanti ora, la stagione è lunga e speriamo di tornare più forti nei prossimi fine settimana.”


Leggi anche: F1 | Dall’Italia – Ferrari spinge sul motore: nuovo ibrido a Spa o Monza


Il commento di Helmut Marko sul ritiro del messicano

Gli abbiamo detto prima della partenza di non andare all’esterno in quella curva, che non sarebbe stato possibile. È stato un rischio inutile. L’abbiamo già visto in passato e non funziona. Dopo il contatto, ci sono stati troppi danni al fondo e avrebbero doppiato due volte Checo, quindi non aveva senso continuare a correre.”

“Abbiamo dato la priorità al risparmiare chilometraggio. Sembra che alle Mercedes non piaccia quando andiamo all’esterno in curva 4. E’ stato molto simile all’incidente di Lewis (Hamilton, ndr) e Albon.”

 

Seguici sui nostri social (Facebook, Instagram, Twitter)

Seguici anche su Telegram

Mariangela Picillo

Cresciuta a pane, Ferrari e Schumacher. Da grande vorrei fare del motorsport la mia vita quotidiana.