F1 | GP Austria – Sintesi FP2: Mercedes e Racing Point in grande spolvero

Nelle FP2 dominano le Mercedes sia nei long run che nei giri veloci. Racing Point sempre nelle parti alte della classifica mentre soffrono le Ferrari nel passo gara.

sintesi fp2 austria
Credit: Mercedes

Dopo aver assistito alle FP1 questa mattina, dove i team hanno potuto assaggiare la pista con le nuove vetture, le scuderie sono scese di nuovo sul tracciato per fare sul serio e provare i diversi passi in gara. sintesi fp2 austria

Attività FP2 – Giri veloci

Semaforo verde e Grosjean é il primo pilota che esce dai box seguito da Sainz pochi secondi piû tardi. Il pilota della Haas stampa un primo tempo di 1:09.788. Sergio Pérez viene visto mentre il suo motore fuma sul secondo rettilineo del circuito, sembra però non turbarlo e.segna il secondo tempo dopo il suo compagno Stroll.

Albon accusa alcuni problemi tecnici ma viene rassicurato dal suo ingegnere. Subito dopo un Alpha Tauri viene inquadrata in testacoda dopo curva 1 e pochi.minuti piû tardi Nicholas Latifi fa la stessa cosa sempre alla prima curva. Dopo 20 minuti gli unici piloti con ancora nessun tempo sono Lewis Hamilton e i due alfieri della Renault. sintesi fp2 austria

Nella prima mezz’ora si sono visti un paio di giri secchi da parte di alcuni piloti senza che nessuno provasse a simulare il passo gara, fatto evidenziato dalla scelta delle gomme che i piloti hanno fatto, quasi tutti con gomma gialla. Ad un’ora dal termine finalmente Lewis Hamilton scende in pista e fa segnare l’undicesimo tempo a 750 millesimi da Verstappen che comanda la classifica con il tempo di 1:05.379. Esteban Ocon alla sua prima FP2 dal Gran Premio di Abu Dhabi nel 2018 va in pista e ferma il cronometro in 1:06.789.

Con gomme medie Hamilton salta in cima alla classifica con 1:05.095 come giro più veloce fino ad adesso. Daniel Ricciardo, invece, é l’ultimo pilota a lasciare.i box a poco meno di un’ora dalla fine della sessione e conclude la sua tornata in 1:05.815 in settima posizione.

Le cose si fanno serie con Stroll che scende in pista con le gomme piû veloci mentre la Mercedes continua a testare l’ormai famoso sistema DAS. Pochi secondi più tardi Kimi Raikkonen finisce lungo nel secondo settore e rientra in pista senza particolari danni. Bottas si issa in prima posizione scendendo sotto 1:05 mentre Vettel segue in terza posizione a 4 decimi di distacco. Albon fa una veloce fermata ai box per modificare l’angolo dei flap sull’alettone anteriore. Classifica di nuovo dominata da Mercedes che fa primo e secondo con Hamilton e Bottas rispettivamente. Dopo 45 minuti di giri lanciati le vetture tornano nei rispettivi box e si preparano per i long run.

Attività FP2 – Long Run

A 35 minuti dal termine le scuderie mandano i loro piloti in pista per cominciare i long run dove testeranno i diversi passi in gara, quindi vedremo i tempi che si alzeranno drasticamente. Sebastian Vettel va lungo in curva 2 durante l’out lap. Sempre il tedesco é il primo a girare con tempi simili agli altri piloti mentre Verstappen finisce in ghiaia recuperando subito la sua vettura. Perez e Bottas con gomma rossa girano in 1:08 basso. Albon pochi minuti più tardi si gira in mezzo alla pista ma riesce subito a ripartire.

Tanto sovrasterzo per la Red Bull dell’anglo-tailandese. A Stroll viene cancellato il suo tempo di 1:10 per avere oltrepassato i limiti della pista, decisione che non va.ad influire la sua posizione in classifica. Soffre la Ferrari, che gira un secondo sopra gli altri che sono davanti. A dieci minuti dal termine Bottas rientra ai box con dei problemi al cambio mentre il suo compagno di squadra continua a girare e si ferma pochi minuti dopo. Piccolo team radio con Sergio Perez dove l’ingegnere gli comunica che é in lotta con Verstappen. A pochi minuti dalla fine Grosjean accusa problemi ai freni. Dopo un’ora e mezza di sessione cala la bandiera a scacchi e tutte le vetture rientrano ai box.

Ecco la classifica finale: sintesi fp2 austria

Prime 10 posizioni in FP2

Ultime 10 posizioni in FP2

 

Seguici anche su Instagram

F1 | Binotto risponde a Vettel: “Abbiamo rivisto la nostra posizione, Vettel non ha avuto l’opportunità di dimostrare”

Pascal Galli

Appassionato di motori sin da bambino. Qualsiasi cosa abbia quattro ruote e una livrea, me ne innamoro.