F1 | GP Austria – Sintesi prove libere 2: Passo gara simile per Mercedes e Ferrari

Sorprese in questa sessione di prove libere 2: miglior tempo in simulazione qualifica per i due Mercedes con gomma gialla, mescola che sembra, con queste condizioni di pista, più prestazionale delle due più morbide portate da Pirelli. Passo gara ottimo per la Ferrari di Vettel, altrettanto veloce per le due Mercedes. Male le due Red Bull e Raikkonen.

Mercedes – Foto F1

GP Austria sintesi prove libere 2

Simulazione qualifica: cronaca e tempi

Ferrari subito al lavoro, gomme Soft per Sebastian Vettel e Super Soft per Kimi Raikkonen. Lavoro differenziato per i due piloti del cavallino, alla ricerca del miglior setup dopo delle FP1 non entusiasmanti. Buona la prestazione di Vettel considerata la mescola in 1:05.273, subito seguito da Raikkonen.

Kimi Raikkonen – Foto F1

Il secondo dei top team ad uscire è la Red Bull con Daniel Ricciardo, Vettel nel frattempo continua a martellare con gomma soft, mettendo a segno un ottimo 1:04.949, poco distante dalla miglior prestazione in mattinata di Hamilton con mescola Ultrasoft.

Entrano in pista e chiudono il giro anche i due Mercedes, Hamilton ottiene il miglior tempo in assoluto al secondo tentativo con un eccellente 1:04.579, sesto tempo per Valtteri Bottas con gomme Super Soft che si migliora qualche giro dopo ottenendo la seconda miglior prestazione. Da sottolineare anche le prestazioni degli altri piloti, con Gasly in P7, Vandoorne in P8 e Leclerc momentaneamente in P9. Quinto tempo per Max Verstappen.

Notevole prestazione per Kevin Magnussen che in simulazione qualifica con Ultra Soft fa segnare un ottimo 1:05.559.

Il primo a scendere in pista con gomma da qualifica (Ultrasoft) è Sebastian Vettel, che nel primo tentativo di simulazione qualifica si migliora, rimanendo però in P3, con il crono di 1:04.815.

Rottura della sospensione sul cordolo per Gasly, fermo in pista nella ghiaia. Bandiera rossa e sessione sospesa.

Gasly nella ghiaia – Foto F1

Riprende la sessione dopo l’interruzione, giro lanciato per Hamilton e Bottas con gomma Ulltrasoft che non si migliorano, nonostante la miglior prestazione sia stata ottenuta rispettivamente con gomme Soft e Super Soft. Stessa sorte è toccata a Vettel che non è riuscito a mettere insieme il giro buono, rimanendo in P3.

Settori veloci simulazione qualifica – Foto F1

Simulazione passo gara

Difficoltà per Raikkonen in P6, iniziata la simulazione gara per Vettel con Ultra Soft. Passo costante attorno all’1:08.4 per il tedesco, si lanciano per la simulazione anche gli altri piloti. Passo gara molto lento per i due Red Bull, che hanno girato mediamente sull’1:09 a parità di gomma.

Simulazione anche per Raikkonen con gomme Super Soft e per le due Mercedes con Ultra Soft, prestazioni attorno all’1:09 per Bottas, Hamilton e Kimi.

26 giri per Vettel su Ultra Soft, passo costante ma tempi più alti nel finale dello stint. Difficoltà di aderenza per Mercedes che fa però segnare il miglior tempo con Hamilton in 1:07.5, con Vettel subito dietro in 1:07.6, entrambi con gomma Soft. Il pilota tedesco della Ferrari ripete l’ottimo tempo fatto segnare in precedenza, dimostrando ottima costanza.

Classifica finale

Classifica Tempi – Foto F1

Passo gara simile per Mercedes e Ferrari, lento per Red Bull. Simulazione qualifica con Mercedes più veloce degli altri. Chi la spunterà?

Leonardo Trillini

Studente di Scienze della Comunicazione (Comunicazione d'impresa) presso l'università di Macerata e grande appassionato di F1 sin da bambino.