F1 | GP Austria – Tante novità aerodinamiche per la Mercedes

Mercedes per questo secondo round del trittico europeo, ha scelto di portare qualche novità dal punto di vista aerodinamico. Aerodinamica Mercedes

Questi nuovi pezzi, dal punto di vista dell’efficienza aerodinamica potrebbero dare un piccolo aiuto alla Mercedes che, da qualche tempo sembra aver perso l’egemonia sui motori.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Il primo di questi quattro è lo spostamento del supporto degli specchietti a lato. Questa modifica, potrebbe servire a favorire la penetrazione verso l’alettone posteriore e, il nuovo supporto, che fungerebbe anche da deviatore di flusso “pulirebbe” l’aria indirizzata a lato dell’ala posteriore per favorire il carico aerodinamico ad alte velocità.

Questo slideshow richiede JavaScript.

La seconda modifica, più importante riguarda i deviatori di flusso nelle pance della Mercedes W09. Questa novità tecnica riguarda un piccolo pezzo che, ricorda molto quello utilizzato dalla Ferrari da inizio stagione.

Il nuovo deviatore di flusso permetterebbe di indirizzare l’aria;nelle pance in modo più efficiente rispetto alle precedenti versioni.

Strettamente legato alla modifica due, il terzo aggiornamento riguarda le bocche di raffreddamento che adesso sono più tondeggianti e piccole rispetto alle gare precedenti.

Infine la quarta modifica riguarda l’ala posteriore che presenta cinque deflettori verticali nella;zona della curvatura dell’ala. Un concetto molto simile se non uguale a quello McLaren.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Quindi ricapitolando, Mercedes non ha assolutamente finito lo;sviluppo dell’auto anzi, sta molto spingendo per avere un vantaggio sulle scuderie rivali.

Foto: Fabrega


Orari del Week End: GP Austria 2018 – Anteprima e orari TV su Sky e TV8 [F1, F2, GP3]