F1 | GP Austria – Terzo posto per la McLaren di Norris: “Perez è stato stupido a tentare di superarmi all’esterno”

Seconda vittoria di fila per Max Verstappen in Austria. Secondo posto per Valtteri Bottas a seguire al terzo posto, un grandissimo Lando Norris che partendo dal secondo posto, riesce a conquistare il gradino più basso del podio. Norris terzo in austria

Norris terzo in austria
Lando Norris nelle interviste post gara – Foto: F1

Lando Norris P3 1:08.471

Ottima gara per il britannico della McLaren che già dai primi giri riesce ad avere buon ritmo e a stare davanti ad entrambe le Mercedes e alla Red Bull di Sergio Perez. Proprio il messicano ad inizio gara, tenta di superare Norris in curva 5. Prendendosi l’esterno della curva però finisce sulla ghiaia e rientra in 10° posizione. A causa di questa lotta Lando si prende una penalità di 5 secondi. Norris terzo in austria

Ecco cosa ha detto al riguardo: “Credo che fosse solo un incidente di gara, lui ha provato a superarmi all’esterno, il che è stato un po’ stupido, ed è uscito di pista da solo e non sono stato io a buttarlo fuori. Sono un po’ frustrato ma sono contento per il terzo posto. Avevamo un ottimo passo e sono felice”

Dopo i pit-stop si ritrova al quarto posto dietro a Lewis Hamilton che a causa di alcuni problemi perde terreno dalla testa della gara. Nel finale dopo aver superato la Mercedes del sette volte campione del mondo, Lando si avvicina anche a Valtteri Bottas che però non riesce a superarlo.

Norris terzo in austria
Lando Norris – Foto: Mclaren

Ecco cosa ha detto nelle interviste post gara del suo finale di gara: “Nel finale avevamo un buon passo e riuscivo a tenere il ritmo di Bottas però non ero abbastanza vicino per entrare in zona DRS e quando mi avvicinavo sul secondo, iniziavo a faticare e non riuscivo a chiudere il gap. Avrei voluto provarci alla fine. E’ comunque bello sapere che eravamo li e che stavamo per competere con le Mercedes. E’ da molto tempo che non ci troviamo a competere con i top team e speriamo di continuare così”.  

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter