F1 | GP Austria – Vettel: “Non sono riuscito a mettere insieme il giro, domani abbiamo delle possibilità”

Valtteri Bottas ha conquistato la sua quinta pole position in carriera, la seconda in Austria. Prima fila chiusa dal compagno di squadra Lewis Hamilton. Terza posizione per Sebastian Vettel. GP Austria Vettel

Foto: F1

Non è stato facile mettere insieme il giro, nel primo ho fatto un errore quindi nell’ultimo tentativo ho dovuto cercare la concentrazione al massimo. Purtroppo non ce l’ho fatta, mi sono avvicinato, quindi congratulazioni a Valtteri per aver conquistato la pole e aver fatto due giri molto buoni. Domani avremo delle possibilità, per vincere, quindi aspettiamo.” Queste le parole a caldo del tedesco della Ferrari.

Sebastian Vettel, attualmente sotto investigazione, si è espresso anche sull’episodio del Q2 con Carlos Sainz: “I miei meccanici non se ne sono accorti, sono dispiaciuto per lui, perché non era mia intenzione ostacolarlo. Spesso non si riesce a vedere dietro; io ho guardato, ma non l’ho visto, poi me lo sono trovato di fianco dopo la prima curva.”

Nel Q3 ero arrabbiato del fatto che non fossi stato avvertito, questa è una cosa di qui discuterò dopo. Sapevo che dovevo spingere al massimo, perchè sapevo che la Mercedes aveva qualcosa in più. Io ci ho provato, ma ho fatto un errore e ho compromesso il mio giro. Nell’ultimo tentativo l’unico obiettivo era avvicinarmi ai primi, visto che ero molto dietro, dopo il primo tentativo. Ce l’ho fatta, sono salito al terzo posto, anche se forse con un altro decimo sarei stato ancora più avanti” – parlando dei suoi tentativi nel Q3.

GP Austria Vettel
Foto: F1

Domani sia Valtteri sia Lewis non ci faranno passare, stando in prima fila riescono a gestire la partenza e a difendersi. Forse ci sarà possibilità nelle prime curve e nei primi giri. Questa è un’altra pista rispetto a Le Castellet, ci sono altre condizioni, quindi domani ci si può provare.” – il commento di Vettel sulla partenza di domani.



F1 | GP Austria – Vettel sotto investigazione per aver ostacolato Sainz