F1 | GP Austria – Vettel: “Troppo drag, in curva siamo veloci”

Sabato terribile per Sebastian Vettel che non riesce ad accedere alla terza fase di qualifica. Il tedesco partirà undicesimo, in sesta fila insieme all’Alpha Tauri di Pierre Gasly. Austria Vettel

Austria Vettel
Foto: afp

Non è un buon risultato per Sebastian Vettel che non ha partecipato al Q3 nella prima qualifica della stagione 2020, l’ultima al volante di una Ferrari. Austria Vettel

Lucilla, così nominata da Seb la SF1000, non ne aveva di più purtroppo sul dritto, risultando spesso la vettura più lenta nei tratti in accelerazione.

F1 | Qualifiche GP Austria – Bottas strappa la Pole a Hamlton, Vettel fuori dal Q3

Nelle prove libere del venerdì, Vettel è parso in un ottimo stato di forma restando costantemente davanti al compagno di scuderia.

L’atteggiamento di Vettel è parso subito deciso e voglioso di tornare in pista per concludere bene la sua ultima stagione in Ferrari, svelando la verità sulle trattative senza troppi giri di parole.

Purtroppo la SF1000 non si è dimostrata all’altezza e Vettel, complice anche un errore in curva 1, non è riuscito a mettere anche l’altra Ferrari in Q3.

L’ultima volta che Vettel non ha preso parte all’ultima fase di qualifica risale al Gran Premio di Germania del 2019.

In quel caso, la sua SF90 accusò dei problemi tecnici che lo costrinsero a partire dal fondo dello schieramento. Vettel rimontò in gara portanto a casa un gran podio.

Queste le sue parole dopo la qualifica: “Non mi sono sentito troppo a mio agio in macchina verso la fine del Q2, ma la gara è domani e quella è la parte del weekend che conta di più. Vediamo dunque cosa possiamo imparare da questa giornata che ci possa servire per migliorare durante il Gran Premio. La nostra vettura oggi non si è dimostrata abbastanza veloce e anche a livello di bilanciamento non ero completamente soddisfatto. Perdiamo troppo sui rettilinei, forse perché abbiamo troppo drag, anche se in alcune curve siamo competitivi.

Di sicuro avrei voluto andare più veloce, ma l’undicesima posizione non è così male in prospettiva gara, perché saremo liberi di scegliere con quale mescola partire, un aspetto che potrebbe rivelarsi importante nell’economia della corsa.

Va da sé che non è stata una giornata perfetta; dopotutto credo che forse non avevamo un pacchetto all’altezza di quello di alcuni dei nostri rivali. Credo però che il nostro passo gara dovrebbe vederci più competitivi”.

Seguici su Telegram, FacebookInstagramTwitter.

F1 | GP Austria – Ferrari disastrosa, Leclerc: “E’ da pazzi, miracoli non ce ne saranno”

Emanuele Zullo

Classe 2005, vivo a Napoli dove frequento il liceo linguistico. Adoro qualsiasi cosa abbia quattro ruote e spero di trasformare la mia passione in lavoro.