F1 |  GP Austria – Williams: “Ritiro di Russell a causa di problemi con la pressione del carburante”

Per la prima volta dopo più di un anno, nel primo GP della stagione di F1, in Austria, la Williams è potuta tornare a lottare per la zona punti. Il ritiro di Russell ha rovinato i piani della scuderia inglese.

williams f1 austria
Twitter George Russell

Il primo Gran Premio di F1 dell’anno, in Austria, ha visto il ritorno della Williams, dopo un anno nero per la scuderia inglese. La Williams resta l’ultima forza del Mondiale, ma dopo più di un anno è tornata a poter lottare per la zona punti. Latifi ha chiuso all’11° posto al suo esordio in F1; mentre Russell è stato costretto a ritirarsi per via di un problema con la pressione del carburante, quando si trovava in 12° posizione. Certamente il buon risultato è arrivato anche grazie i numerosissimi ritiri, ma il miglioramento della Williams rispetto allo scorso anno è netto, e fa ben sperare per il resto della stagione.

Dave Robson, Head of Vehicle Performance

“La gara è stata impegnativa, con un alto tasso di logoramento, che purtroppo ha incluso il ritiro di George a causa di problemi con la pressione del carburante. Sono in corso ulteriori accertamenti e l’unità di potenza tornerà a Brixworth, per alcuni test di sistema, per determinare la causa principale di questo problema. È stato un finale frustrante per il weekend di George, che fino ad allora era andato molto bene.”

Nicholas Latifi

Abbiamo lottato ad inizio gara con alcuni problemi di raffreddamento, quindi non ho potuto spingere forte come volevo. Si trattava di gestire un sacco di cose, ma fa parte della Formula 1, può succedere. La maggior parte della gara è stata purtroppo fatta da solo, quindi è stato bello che la safety car sia uscita ancora in modo che potessi provare a correre vicino alle altre auto. Sono frustrato dal fatto che ero così vicino a ottenere un punto, ma è un’esperienza di apprendimento, e tornerò più forte il prossimo fine settimana.”

George Russell

Non avevamo il ritmo che speravamo oggi. Stavo facendo del mio meglio per resistere con la Haas e l’Alfa Romeo, ma erano troppo veloci. Ho avuto una perdita di pressione del carburante, ma non conosco tutti i dettagli, ho solo dovuto spegnere la macchina. È un peccato perché oggi ci sono stati molti errori e molte macchine si sono fermate. Dobbiamo ancora apportare alcuni miglioramenti e la prossima settimana avremo l’opportunità di farlo.”

F1 | Bottas si avvicina e supera la Safety Car, ma non è sotto investigazione: scopriamo perché.

Simone Frigerio

Vivo per scrivere, mi nutro di MotoGP e Formula 1