F1 | GP Azerbaijan – Nelle prove libere Ferrari conferma la sua competitività, piloti soddisfatti

Si conclude la giornata di prove libere in Azerbaijan, con una Ferrari che si conferma molto competitiva. Le FP1 vedono Leclerc e Sainz rispettivamente in seconda e terza posizione. Nelle FP2 il monegasco va a muro e si accontenta del quarto tempo lo spagnolo mantiene il terzo tempo.

prove libere azerbaijan ferrari
Credits: Getty Images.

Una giornata molto impegnativa a Baku, dove le condizioni ventose e una pista molto sporca hanno messo in difficoltà i piloti. La Ferrari era alla ricerca della conferma della competitività dimostrata a Monaco, e sembra averla trovata anche in Azerbaijan. Le curve lente del circuito cittadino sono un vero tesoro per il team di Maranello.

FP1.

Quaranta giri in totale, venti a testa per i due piloti della Rossa. L’obiettivo principale è stato testare il comportamento delle hard; in aggiunta un piccolo stint con le soft. I tempi più veloci sono stati 1’43”227 per Charles, posizionatosi in seconda posizione, e 1’43”521 per Carlos, terzo.


Leggi anche:

Riassunto FP1


FP2.

Un altro pacchetto di quarantasei giri per la coppia ferrarista. La sessione ha visto principalmente l’utilizzo delle medie per testare il passo gara. Tempi molto simili a quelli della mattinata, con Charles che ha ottenuto 1’43”162, mentre Carlos ha fermato i cronometri a 1’43”210. Protagonista di una bandiera rossa è proprio il monegasco, andato a muro nei pressi del famoso castello. La Ferrari numero 16 non ha subito gravi danni e ha potuto proseguire la sessione di prove libere. La simulazione di passo gara è stata molto positiva, soprattutto per Sainz.


Leggi anche:

Riassunto FP2


Parola ai piloti.

Charles Leclerc: “Sicuramente un giorno migliore di quanto ci aspettavamo, ma è solo il primo giorno di prove libere. Il passo gara è promettente, e i meccanici lavoreranno nella notte per essere competitivi domani. Mi sentivo abbastanza a mio agio, soprattutto in frenata, ma ho spinto troppo in curva 15. Ma alla fine questo è lo scopo delle prove libere: capire i limiti. Dobbiamo massimizzare il nostro potenziale per andare forte in qualifica.”

Carlos Sainz: “Giornata molto positiva, ma oggi sono solo prove libere. Qui dal giovedì al sabato può cambiare tutto, quindi testa bassa e restiamo concentrati. Sono molto a mio agio con la vettura: lavoreremo per poter migliorare. Mi mancava questo circuito, mi sono divertito! Sono riuscito a spingere per raggiungere il limite. Bisogna perfezionare certi dettagli per fare un bel risultato sabato.”

Prove libere molto positive per la Ferrari in Azerbaijan, tanto che i piloti sembrano voler mantenere segreto il loro entusiasmo. Il distacco dalla pole è minimo, quindi potrebbe accadere un altro miracolo simile a quello di Monaco, evitando però di mettere la monoposto a muro! Domani i piloti simuleranno il giro veloce per poi fiondarsi sulle sessioni che contano. Trovate qui tutti gli orari del weekend di Baku

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

 

Maira Osto

Autrice presso F1inGenerale, mi occupo di Formula 1. Tifosissima di Sebastian Vettel e alfista dalla nascita, possiedo una pagina instagram proprio sulla F1. Seguitemi tutti su @singing.of.engines !