F1 | GP Azerbaijan: Antonio Giovinazzi dovrà scontare dieci posizioni in griglia a Baku

Il giovane pilota italiano della Alfa Romeo racing è stato costretto a cambiare la centralina della sua monoposto e a causa di ciò, da regolamento, dovrà scontare dieci posizioni di penalità in griglia al via della gara di domenica sul circuito azero. Giovinazzi penalità

Giovinazzi penalità Alfa Romeo
Foto: twitter.com/Anto_Giovinazzi

Forse non era esattamente così che il pilota pugliese si aspettava che iniziasse la sua prima stagione completa nella massima serie. Fino ad ora, a causa di problemi tecnici da un lato, e di fisiologica mancanza di esperienza dall’altro, Giovinazzi sta lottando nelle retrovie, ben lontano dal suo più esperto compagno di squadra. Questa volta, così come accaduto durante le qualifiche del Gp di Cina (e forse proprio a causa di ciò);in casa Alfa Romeo racing hanno deciso di sostituire per precauzione la centralina della sua monoposto.

Dal momento che quest’ultima è la terza in tre gare che viene sostituita, il pilota italiano si troverà ancora una volta penalizzato e dovrà certamente faticare di;più del dovuto per riuscire a raggiungere la zona punti proprio li dove tre anni fa aveva agguantato una vittoria all’ultimo respiro contro Pierre Gasly. Giovinazzi però non sarà il solo a sostituire la centralina, dal momento che anche al compagno di squadra Kimi Raikkonen toccherà la stessa sorte,;con la differenza però che non essendo per lui la terza componente, non subirà alcun arretramento in griglia.

La stessa scuderia Ferrari durante il week-end del GP di Cina aveva consigliato ai;propri team clienti di montare sulle monoposto la versione precedente della centralina, cosa che in Alfa Romeo non avevano prontamente potuto fare a causa della differente composizione dei connettori della stessa. Che anche in Ferrari si fossero accorti che qualcosa non andava? Certo è che tutto questo non aiuta di certo Giovinazzi con il suo periodo di adattamento e comprensione della C38.

F1| GP Azerbaijan 2019 – Anteprima Red Bull, Gasly: “Qua c’è molto meno margine di errore”

Alessio Arcidiacono

Studente magistrale di Economia. Da sempre appassionato di Formula 1, sogna di lavorare nella massima serie del motorsport.