F1 | GP Bahrain 2019 – Il venerdì della Ferrari, Vettel: “C’è ancora del potenziale da esprimere”

Nonostante un ottimo venerdì in casa Ferrari, Vettel è convinto che questa prestazione non basterà per avere la giusta fiducia in vista della gara di domenica; Leclerc è convinto che Mercedes si sia nascosta. GP Bahrain Ferrari

GP Bahrain Ferrari
Foto: formula1.com

Dopo il brutto tracollo a Melbourne, la Ferrari è ritornata nelle posizioni di vertice dopo le prime prove libere del GP del Bahrain; la rossa convince sia nella simulazione qualifica sia nella simulazione del passo gara, ma entrambi i piloti non sembrano esaltarsi molto. Come al solito, al termine del venerdì, i dubbi rimangono gli stessi, sopratutto dopo una sessione dominata da parte della Ferrari; per questo motivo entrambi i piloti hanno cercato di analizzare queste due sessioni di prove libere con la massima cautela, per paura che le due Mercedes si siano nascoste. Queste sono state le parole di dei due piloti in rosso.

Foto: formula1.com (S.Vettel n.5)

 Sebastian Vettel

Vettel non è sicuro che il potenziale espresso nelle prove libere possa essere sufficiente per puntare alla vittoria di questo GP: “Non si fa mai abbastanza. Quella di oggi non è una performance che basta per avere fiducia. – ha detto Vettel – Da parte mia credo che il risultato di oggi sia una cosa, ma dobbiamo ancora lavorare. Possiamo migliorare ancora, è già meglio dell’Australia ma c’è ancora del potenziale da esprimere. Se riusciamo a sprigionare anche quel potenziale, allora saremo in buona posizione domani”. Poi conclude dicendo – “Non so cosa aspettarmi, ma penso che Mercedes saranno molto forti in qualifica. Dobbiamo poi tenere d’occhio anche le Red Bull che sono sembrate molto efficaci in curva oggi. Credo che saremo molto vicini”.

Foto: formula1.com (C.Leclerc n.16)

Charles Leclerc

Anche Leclerc non è sembrato molto convinto del risultato ottenuto: “La prima sensazione è che la macchina vada meglio rispetto all’Australia, anch’io ho preso più fiducia giro dopo giro, ma dobbiamo però stare attenti perché la Mercedes non è di certo quella che si è vista oggi. Domani sarà molto difficile, ma noi spingeremo al massimo. Ci sono un mix di fattori in gioco, abbiamo trovato risposte dopo Melbourne che abbiamo usato qui a Sakhir ed è andata meglio. Anche storicamente qui la Ferrari è andata bene, quindi credo che siano giusti entrambi gli aspetti”.

F1 | GP Bahrain 2019 – Il venerdì della Toro Rosso; Kvyat: “Lavoreremo duramente per ottimizzare l’auto per domani”