F1 | GP Bahrain 2021– Velocità Massime Gara: Quante emozioni nel deserto di Sakhir

Come di consueto, la prima gara della stagione ha tenuto incollati agli schermi milioni di fan in tutto il mondo; ad eccezione dei cittadini del Bahrain che invece hanno potuto assistere in presenza al round N°1 della stagione. Vince Lewis Hamilton davanti a Max Verstappen e Valtteri Bottas che chiude il podio. Ferrari sesta con Charles Leclerc e ottava con Carlos Sainz. Scopriamo insieme nel dettaglio la mappa delle Velocità raggiunte dai piloti durante il GP del Bahrain 2021.

GP Bahrain 2021 Velocità
Analisi delle velocità di punta registrate durante il GP del Bahrain; Credits: Matteo Quattrocchi x F1inGenerale

Una gara emozionante e ricca di pathos quella di Sakhir, che ha visto esibirsi in un duello all’ultima curva Lewis Hamilton e Max Verstappen. I due non si sono certo risparmiati, e di questo ne ha guadagnato tanto la Formula 1. Dopo le qualifiche di ieri, è parso evidente come, per lo meno in Bahrain, le velocità di punta di Mercedes e Red Bull fossero praticamente identiche, e questo garantirà ancora più spettacolo alla stagione 2021, che potrebbe essere ricca di GP come quello di oggi.

Oggi molte velocità sono state “falsate” dall’utilizzo del DRS in scia ad altre monoposto. Alla SPEED TRAP infatti, Hamilton, che non è mai stato in lotta con la vettura davanti a lui, ha toccato i 315 km/h, mentre Bottas i 318 km/h. Verstappen ha fatto molto meglio, soprattutto nella lotta finale con il Campione del Mondo, raggiungendo una velocità massima di 327 km/h. Riscontro simile per Sergio Pérez324 km/h per il messicano, che ha effettuato un’ottima rimonta.

Rivitalizzata la McLaren, con Lando Norris splendido quarto e Daniel Ricciardo settimo dietro Charles Leclerc. Per l’inglese, 324 km/h di punta alla fine del rettilineo dei box, 329 km/h per l’australiano, che ha sfruttato spesso la scia della Ferrari numero 16. In generale, le monoposto di Woking hanno confermato, e non solo sotto il punto di vista delle velocità, di essere di nuovo la terza forza, e dopo il Bahrain sono pronti a dare battaglia nei prossimi GP.

Ferrari migliora rispetto allo scorso anno, ma lamenta ancora qualche chilometro di svantaggio, evidenziato benissimo nei primi giri di gara. Alpine e Aston Martin sfruttano il DRS per raggiungere ottime velocità, ma da entrambe le parti servirà lavorare sulla tenuta della monoposto.

Dopo la giornata di ieri, è apparso evidente come la Ferrari sia riuscita a recuperare potenza sui dritti. Ma per alcuni tratti, specialmente dopo il restart dalla Safety Car, Charles Leclerc ha evidenziato non pochi problemi. Superato prima da Bottas e Norris e poi da Pérez nel finale, il monegasco ha toccato i 311 km/h, mentre Carlos Sainz, sfruttando il DRS nelle sue numerosissime lotte, è arrivato a 325 km/h. Una grande differenza che dimostra ancora una volta quanto l’ala mobile sia fondamentale in queste nuove Formula 1.

Generalmente non male Alpine, che sembra mantenere il trend positivo della scorsa stagione per quanto riguarda la potenza in cavalli. Fernando Alonso è stato il più veloce all’uscita dei box, con una velocità di 330 km/h. Leggermente più distante il compagno Esteban Ocon, con 325 km/h. Nonostante l’ottima spinta, gara da dimenticare per la ex Renault, con lo spagnolo ritirato e il francese nettamente dietro alla concorrenza. Aston Martin si tiene sulla falsariga di ieri, raggiungendo i 325 km/h con Sebastian Vettel e i 322 km/h con Lance Stroll. I passi avanti da fare però restano comunque parecchi, per quella che al momento è la delusione maggiore di questo 2021.

 

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

 

F1 | GP Bahrain 2021– Velocità Massima Qualifiche: Buona la prima

 

mm

Matteo Quattrocchi

Studente presso L’Università degli Studi di Pavia, fotografo sportivo e appassionato di motori da sempre.