F1 | GP Bahrain – Analisi velocità qualifiche: Ferrari tornata al top, Red Bull padrona del misto

Le prime qualifiche della stagione sono terminate, il pilota della Red Bull Max Verstappen ha ottenuto il miglior tempo battendo le due Mercedes: vediamo l’analisi delle velocità ottenute durante le qualifiche in Bahrain.

Analisi velocità qualifiche Bahrain
Confronto velocità – grafico di Federico M. per F1Ingenerale.com

Max Verstappen con un giro perfetto partirà in pole nella gara di domenica. Vediamo insieme l’analisi delle velocità tenute da Verstappen, Hamilton, Ricciardo e Leclerc durante i loro giri miglior giri delle qualifiche in Bahrain. Buone notizie per i tifosi Ferrari, come notiamo dalla prima serie di barre, le velocità di punta di tutte le scuderie sono simili, circa 314 km/h. Lo scorso anno il team del cavallino era più lento di 5/7 km/h allo speed trap.

Continuando lungo il tracciato una curva chiave del giro veloce del pilota Red Bull è curva 7. Questa curva è nel pieno del tratto misto del circuito dove le doti del telaio Red Bull sono evidenziate maggiormente, si notano ancora problemi per Ferrari. Il team austriaco ha infatti percorso curva 7 con una velocità di 212 km/h contro i soli 200 km/h del team italiano. Subito dietro troviamo la McLaren e poi la Mercedes.

La squadra campione in carica è quello dotata della powerunit più potente, nel rettilineo tra curva 10 ed 11 è la monoposto che aumenta maggiormente la sua velocità. Il team tedesco percorre curva 10 a 76 km/h ma raggiunge la velocità di 160 km/h alla staccata di curva 11. Il team inglese, nonostante monti lo stesso motore Mercedes, raggiunge una velocità di soli 149 km/h, questa differenza è dovuta principalmente alla diversa configurazione aerodinamica. McLaren monta infatti un cofano motore più aperto nel posteriore: aumenta lo scambio termico ma penalizza l’aerodinamica. Il motore Honda si conferma vicino a quello tedesco, fornisce un aumento di velocità da 78 a 158 km/h.

Guardiamo infine le velocità di curva 13, Leclerc ha sofferto di sovrasterzo in ingresso curva, per questo motivo ha dovuto rallentare più degli altri piloti. Questo ingresso di curva sbagliato porta il pilota monegasco ad ottenere la velocità più bassa anche in curva 14.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

F1 | GP Bahrain – Analisi passo gara FP2: Red Bull e Mercedes vicine, dietro un midfield compatto

Federico Martello

Vehicle Engineer student, Euroracing (Indy autonomous challenge) vehicle dynamics team member