F1 | GP Bahrain – Anteprima Alpine, Alonso: “Uno sforzo fisico e mentale per tornare al 100%”

Tra emozione ed entusiasmo, in Alpine sono pronti al debutto ufficiale. Alonso Alpine Bahrain

Alonso Alpine Bahrain
Fernando Alonso ed Esteban Ocon – Facebook: Alpine F1 Team

Sono passati poco più di 100 giorni dall’ultimo Gran Premio. L’Alpine F1 Team si chiamava Renault e alla guida c’erano Daniel Ricciardo ed Esteban Ocon. Oggi, invece, accanto al francese c’è Fernando Alonso, tornato in F1 dopo due anni lontano dal Circus. Alonso Alpine Bahrain

Dopo aver chiuso il 2020 con quinto posto nel campionato costruttori, la squadra è pronta a scendere  nuovamente in pista a Sakhir, per la prima gara della stagione. Le prospettive per fare bene ci sono tutte, positivi i test pre-stagionali, che non hanno riportato problemi di affidabilità significativi e hanno sottolineato una condizione migliore rispetto a quella degli ultimi anni.

I due piloti, tra impressioni e speranze, hanno fatto un bilancio, analizzando test e weekend in arrivo.

Le parole di Fernando Alonso Alpine Bahrain

L’ambizione e la voglia di far bene, si sa, sono sempre state caratteristiche del pilota spagnolo. Dopo l’addio nel 2018, oggi torna con un po’ di emozione ad accompagnarlo per il debutto: “Sono molto emozionato per questo weekend. Ho avuto modo di prepararmi per questo momento, non solo con il team durante i test e il lavoro svolto durante il periodo invernale, ma anche personalmente. Da quando ho accettato di entrare a far parte del Team Alpine F1, ho fatto un grande sforzo per essere preparato sia fisicamente che mentalmente per questa stagione. Ho imparato molto nel mio periodo lontano dalla Formula 1. Ora sono tornato e sono molto motivato per quella che dovrebbe essere una stagione impegnativa. È stato divertente tornare al volante di un’auto di F1 per i test, adesso non vedo l’ora di gareggiare.” 

Abbiamo macinato molti chilometri durante i test, il che è importante in quanto ti dà qualcosa su cui costruire il resto della stagione. Abbiamo anche completato la maggior parte del nostro programma durante i tre giorni in Bahrain, quindi siamo relativamente soddisfatti su questo fronte. In termini di prestazioni è troppo presto per dirlo e penso che non conosceremo il vero ordine di posizionamento in griglia fino alla prima sessione di qualifiche di sabato in cui tutti hanno poco carburante, le gomme più veloci montate e la piena potenza del motore. Mi aspetto che ci saranno alcune sorprese.”


Leggi anche:
Classifica combinata, giri e chilometri percorsi nei tre giorni in Bahrain

Ritiene poi Sakhir una buona pista: “Ha lunghi rettilinei, il sorpasso è possibile e questo generalmente significa avere una gara emozionante. Abbiamo anche percorso oltre 2.000 km durante i test, quindi ci sentiamo preparati. Anche se, come abbiamo visto durante i test, le condizioni meteorologiche qui possono avere un enorme impatto sulle prestazioni dell’auto, quindi diffidiamo di questo. Sto mirando a una grande primo weekend.”

Le parole di Esteban Ocon

“È una pista dove siamo stati molto ultimamente. Abbiamo avuto solo una settimana di riposo dai test e siamo tornati in Bahrain per la prima gara, il che è eccitante. Arriveremo più inseriti nel circuito. I test sono stati buoni per noi. Sono contento per come abbiamo lavorato come squadra e per come ha reagito l’A521, è fantastica e abbiamo imparato tanto a riguardo. Abbiamo alcune nuove idee, ora dobbiamo metterle insieme e fare un buon fine settimana.”

Anche il pilota francese ha voluto commentare la pista, che lo scorso anno gli ha regalato il suo primo podio in Formula 1, arrivando secondo: “Mi piace il Bahrain. È un circuito con dei ricordi molto belli per me. Ho ottenuto il mio primo podio qui e anche se era sul layout esterno, è comunque molto speciale. Sarebbe bello poterlo ripetere. Ma siamo comunque realisti, cercheremo di fare un grande weekend di gara e coglieremo qualsiasi opportunità che si presenterà. Può succedere di tutto, soprattutto la prima gara della stagione e non vediamo l’ora.” 

Ocon si è espresso anche sul suo compagno di squadra: È stato bello poter lavorare con Fernando [Alonso, ndr] per la prima volta come compagni di squadra. Abbiamo parlato durante il test e ci siamo scambiati alcune idee per aiutare il team. Non vedo l’ora di continuare la collaborazione anche in gara. L’obiettivo è portare a casa il maggior numero possibile di punti per il Campionato Costruttori.”


Leggi anche:
Gasly-Alpine, contatti per un sedile nel 2022

Seguici anche sui social: Telegram – Instagram – Facebook – Twitter

Sara Cigagna

Classe 2001, studentessa di Linguaggi dei Media presso l'Università Cattolica di Milano e aspirante giornalista innamorata della F1.