F1 | GP Bahrain – Anteprima Brembo: Frenate impegnative e alta usura dei materiali d’attrito

Analizziamo il circuito del Bahrain, classificato da Brembo come altamente impegnativo per i freni. GP Bahrain Anteprima Brembo

GP Bahrain Anteprima Brembo
Foto: Brembo

Uno dei circuiti più impegnativi per i freni del calendario della Formula 1. GP Bahrain Anteprima Brembo
Brembo lo classifica con un livello di difficoltà pari a 4/5, lo stesso di Monza, Spa e Nurburgring. La media delle decelerazioni, infatti, è molto elevata e pari a 4,2g – la stessa di Monza e Sochi.

Un’incognita saranno anche le temperature che dovrebbero essere più alte rispetto a quelle delle scorse stagioni, in cui il Gran Premio del Bahrain si disputava nei mesi di marzo o aprile.
Le temperature elevate potrebbero comportare un maggiore grip meccanico e una più alta difficoltà a smaltire il calore generato durante le frenate. Sarà cruciale monitorare attentamente l’usura dei materiali d’attrito per non rischiare di non portare a termine il Gran Premio.

Il tracciato

Circuito GP Bahrain
Il circuito del GP del Bahrain [Credits: Brembo]
Il circuito si sviluppa su una lunghezza di 5412 metri ed è caratterizzato da numerose curve in successione a distanza ravvicinata con decelerazioni importanti.

Il Gran Premio prevede il completamento di 57 giri nei quali il 18% del tempo è speso in frenata. Questo corrisponde a 15,8 secondi ed è dovuto principalmente alle curve 1, 8 e 10, in ognuna delle quali l’impiego dei freni supera i 2,4 secondi.
Dalla partenza alla bandiera a scacchi i piloti frenano più di 450 volte, per un carico totale sul freno pari a 48 tonnellate.

Le frenate

Frenate GP Bahrain
Le frenate del GP del Bahrain [Credits: Brembo]
Delle 8 frenate del circuito del Bahrain tre sono altamente impegnative, quattro di media intensità e una è leggera.

La frenata più impegnativa è quella di curva 1, complice anche il lungo rettilineo di 1,1 km che la precede.
Le monoposto qui decelerano da 337 km/h a 83 km/h in 122 metri e 2,44 secondi. La decelerazione massima è di 5,5g e il carico sul pedale del freno applicato dai piloti è pari a 172 kg.
La potenza dissipata è elevatissima ed è di 3154 kW.

Le altre due frenate impegnative sono caratterizzate da una potenza dissipata maggiore di 1900 kW e una decelerazione che supera i 4,4g. In curva 14 le vetture passano da 309 km/h a 140 km/h in 1,72 secondi e 97 metri (4,8 g di decelerazione). Il carico sul pedale del freno è 112 kg. La curva 4 presenta un carico leggermente inferiore (111 kg) e delle velocità poco più basse (da 301 km/h a 133 km/h), con una decelerazione di 4,4g.

Dati e immagini forniti da Brembo.

Seguici sui social: Telegram – Instagram – Facebook – Twitter

F1 | GP Bahrain – Alfa Romeo fiduciosa, Giovinazzi: “Potremo ottenere buoni risultati”