F1 | GP Bahrain – Anteprima Pirelli, Back to back in Medio Oriente

Il circuito di Sakhir ospiterà l’ultimo back to back della stagione 2020 e Pirelli si prepara ad adattarsi alle difficili condizioni di gara. Scopriamo insieme come Pirelli ha deciso di affrontare questo tracciato. GP Bahrain Anteprima Pirelli

GP Bahrain Anteprima Pirelli
Credits: Pirelli GP Bahrain Anteprima Pirelli

Dopo la pausa a seguito della tappa turca del mondiale, il circus si dirige verso est e approda in Medio Oriente. Per questa gara, Pirelli ha nominato le tre mescole centrali della gamma: C2 come P Zero White hard, C3 come P Zero Yellow medium e C4 come P Zero Red soft. È passato più di un anno solare dall’ultima gara su questa pista e vedremo se scopriremo se il clima potrà essere mutato con effetti considerevoli sulle vetture di Formula 1. GP Bahrain Anteprima Pirelli

Le caratteristiche del tracciato: GP Bahrain Anteprima Pirelli

GP Bahrain Anteprima Pirelli
Credits: Pirelli

È la prima volta che il Gran Premio del Bahrain si disputa così in avanti nel calendario, ma nonostante questo le variabili atmosferiche dovrebbero essere in linea con quelle usuali. Quindi i dati raccolti negli anni dovrebbero essere sufficienti per sviluppare il setup delle vetture. Un rischio presente tutto l’anno in Bahrain è quello della sabbia proveniente dal deserto che potrebbe sporcare l’asfalto e ridurre il grip.

Quello di Sakhir è un circuito a media severità che enfatizza trazione e frenata anziché i carichi laterali. L’outer track, utilizzato nel secondo weekend, è lungo 4,543 km e dovrebbe essere sia il più veloce tracciato in Formula 1, con velocità medie previste di 230 km/h, sia meno severo rispetto a quello tradizionale.

Informazioni tecniche:

Pressioni minime alla partenza: 22.5 psi (ant.) | 21.0 psi (post)
Camber massimo: -3.50° (ant) | -2.00° (post)

Mario Isola, Responsabile F1 e Car Racing: GP Bahrain Anteprima Pirelli

“In questi due weekend consecutivi in Bahrain potremo sperimentare qualcosa di completamente diverso. La sfida più interessante sarà forse rappresentata dal Gran Premio di Sakhir, dato che il tracciato è completamente diverso rispetto a tutti quelli dove abbiamo corso finora, anche se metà layout è in comune con quello tradizionale. Sebbene vi siano già alcuni dati disponibili dalle simulazioni, dovremo attendere quelli reali per comprendere realmente i livelli di usura e degrado dei pneumatici, e quindi la strategia. Inoltre, quest’anno la nomination è più morbida di uno step rispetto allo scorso anno, con maggiori opportunità in termini di strategie. Durante il primo fine settimana, il venerdì tutti i piloti proveranno i pneumatici 2021 in mescola C3, con un vero e proprio ‘assaggio’ della specifica 2021. Torna in pista anche la Formula 2, con due diverse nomination in due weekend consecutivi nei quali si deciderà il titolo 2020”.

 

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

 

Orari del Week End: GP Bahrain 2020 – Anteprima e orari TV su Sky e TV8 [F1 – F2]

mm

Matteo Quattrocchi

Studente presso L’Università degli Studi di Pavia, fotografo sportivo e appassionato di motori da sempre.