F1 | GP Bahrain – Bottas: “Sono contento, la gara sarà un’incognita”

Valtteri Bottas conquista nel GP del Bahrain la sua sedicesima Pole Position in carriera per solo 26 millesimi davanti a George Russell. “Sono molto contento, domani la gara sarà un’incognita non credo si riuscirà a passare facilmente.” Commenta ai microfoni di Paul Di Resta.

Credits: @F1 Twitter

Altro GP altra doppietta Mercedes in qualifica questa volta però con Bottas davanti, vista l’assenza di Hamilton, per soli 26 millesimi. 1-2 favorito dall’ottima strategia usata in Q3 con entrambe le macchine e il Pole man del GP del Bahrain, Bottas lo conferma elogiando il team. “Devo congratularmi col team per la strategia perfetta fatta nel Q3.”

Viene poi chiesto al Finlandese se sentiva delle pressioni particolari, vista l’assenza di Hamilton e il quasi obbligo nel fare il miglior risultato possibile. “Sicuramente è stata una giornata particolare, io però mi sono concentrato sul mio lavoro. Non volevo sprecare energie altrove e alla fine ci sono riuscito.”

Bottas che però non era molto contento del suo giro. che secondo lui non era dei migliori. “Ovviamente è positivo essere in Pole, sono felice, ma non è stato uno dei miei giri migliori. Alla fine la Pole è arrivata comunque quindi bene così.”

Bottas poi lascia un commento sulla pista che secondo lui non si adatta a molti sorpassi. “La gara sarà un’incognita, sono molto contento di essere in Pole perché penso che non ci sarà molto spazio per sorpassare. Vedremo, speriamo sarà una gara divertente. Sembra un po’ una pista da Topolino, molto tortuosa con asfalto molto sconnesso, ma vediamo.”

Conclude poi complimentandosi con George Russell per la qualifica. “Sono contento di vedere George prendersi la prima fila con me.”

Giornata importante per Bottas che nonostante la pressione dimostra ancora una volta di essere un maestro in qualifica. Vedremo domani come andrà ad approcciare la gara, suo punto storico punto debole, con Russell, Verstappen e Leclerc dietro che sicuramente vorranno dire la loro.

Seguici anche su Twitter

F1 | Grosjean racconta i 28 secondi trascorsi tra le fiamme