F1 | GP Bahrain – Ferrari, Vettel: “Seconda sessione di Libere da dimenticare”

Le due sessioni di prove libere del GP del Bahrain hanno regalato agli uomini della Ferrari dati contrastanti. Dopo un discreto ottavo posto, conquistato nelle FP1, Sebastian Vettel ha faticato in serata a cercare il limite della propria SF1000 incappando in ben due testacoda.

gp bahrain ferrari vettel
GP SAKHIR F1/2020 – VENERDÌ 04/12/2020
credit: @Scuderia Ferrari Press Office

Un venerdì, quello del Gran Premio del Bahrain, più difficile del previsto per la Ferrari.

La prima sessione di libere ha visto Sebastian Vettel piazzarsi all’ottavo posto. Un risultato che ha sorpreso viste le difficoltà riscontrate dalla rossa appena la settimana scorsa. gp bahrain ferrari vettel

Nella seconda però, il tedesco ha faticato a cercare il limite della propria SF1000, incappando in due testacoda. Dati poco incoraggianti sono arrivati anche dai long run su gomma media. Il suo miglior tempo è stato un 55’’830, ottenuto proprio con la mescola gialla. gp bahrain ferrari vettel


In serata, Sebastian Vettel ha dichiarato: “Oggi abbiamo avuto una giornata a due facce: la prima sessione è stata ok, mentre la seconda la definirei da dimenticare. Abbiamo provato alcune regolazioni sulla macchina ma l’abbiamo resa troppo aggressiva e non era quello di cui avevamo bisogno. Spero domani potremo colmare il gap con i nostri rivali e tornare sulla strada giusta”.

Quanto alla configurazione Outer Track del Bahrain International Circuit, il numero cinque della Ferrari si è così pronunciato: “Il layout in uso questo weekend forse è un po’ troppo corto. Quando ti sembra che il giro stia per iniziare, è praticamente già finito.

Comunque, direi che non ci sono problemi, la curva 4 è simile a quella della scorsa settimana anche se è un po’ più veloce. Ciò dipende dal fatto che la traiettoria sia più aperta. Il tratto con le curve 7 e 8 è abbastanza sconnesso e si sale sui cordoli in maniera aggressiva. Questa parte è piuttosto insidiosa ma non è male da guidare”.

Ha infine concluso Vettel: “Pensando alla qualifica, con venti macchine in pista, credo che il Q1 sarà assai serrato, in particolar modo per il traffico, perché abbiamo bisogno di più giri di raffreddamento da percorrere molto lentamente per riportare le gomme alla temperatura corretta. Spero saremo tutti in condizione di effettuare un giro pulito senza ostacolarci l’un l’altro. Sono convinto che pochi centesimi potranno fare una grande differenza”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

F1 | GP Bahrain – Sintesi FP2: Ancora Russell davanti a tutti. Verstappen e Perez dietro di lui, fatica la Ferrari