F1 | GP Bahrain – Haas nelle retrovie, Fittipaldi: “Felice di aver terminato il mio primo GP, era l’obiettivo”

Ennesima gara nelle retrovie per la Haas. Quindicesima e diciassettesima posizione rispettivamente per Kevin Magnussen e Pietro Fittipaldi, essenzialmente troppo lenti per essere in grado di lottare con gli altri piloti della griglia. gp bahrain haas

gp bahrain haas
Foto Haas F1 Team

La configurazione “Outer track” del circuito del Bahrain ha regalato al mondo della Formula 1 non poche emozioni, culminate con la prima vittoria in carriera di Sergio Perez in quella che potrebbe essere la sua penultima gara nella classe regina del motorsport. gp bahrain haas

In contrapposizione a ciò, troviamo una gara piatta nelle retrovie per la Haas. Kevin Magnussen e Pietro Fittipaldi, sostituto di Romain Grosjean, hanno concluso la gara rispettivamente in quindicesima e in diciassettesima posizione. Le due monoposto, progettate in collaborazione Dallara, non sono mai state in grado di gareggiare con altre vetture, limitandosi a restare lontano dai guai e a concludere la gara.

Terminare la corsa è stato particolarmente importante per il nipote d’arte brasiliano al debutto in F1: 87 giri di pura esperienza che sicuramente si rivelerà utile per l’ultima di Abu Dhabi.

Il team americano, come afferma il team principal di Steiner, non aspetta altro che la fine di questa dura stagione, segnata da performance sempre peggiori. Una pausa per resettare è quello di cui tutti han bisogno.

Kevin Magnussen, P15 gp bahrain haas

Siamo stati solo lenti oggi, non c’era alcuna possibilità per noi di fare nulla. Non siamo stati in grado di competere; il ritmo semplicemente non era lì per noi. Non importa cosa sia successo in gara, avremmo avuto bisogno di molte persone non in grado di finire per poter raggiungere i punti.”

“È stata una gara difficile, speri sempre che possa succedere qualcosa, ma oggi non è stato così. Stasera esamineremo tutto e vedremo se ci sono aspetti positivi che possiamo trarre dalla giornata.”

Pietro Fittipaldi, P17

Sono felice di aver terminato il mio primo Gran Premio: questo era l’obiettivo. Ho avuto una bella battaglia alla fine con Jack (Aitken, ndr) e avevo anche Kevin (Magnussen, ndr) davanti a me. È stato bello avere un po’ di azione lì dentro. Il mio passo è stato abbastanza buono da metà gara fino alla fine. Alla ripartenza cercavo di lottare, ma allo stesso tempo ero cosciente che l’obiettivo era finire.”

Ho imparato molto per la mia prossima gara, questa è la cosa più importante. Al giorno d’oggi è molto difficile arrivare in Formula 1 ma posso dire di aver finito una gara di Formula 1. Sono grato alla squadra per l’opportunità.

Guenther Steiner, team principal

Abbiamo concluso la gara con entrambe le vetture senza grossi problemi. Non siamo contenti con le posizioni in cui abbiamo finito la gara, ma sappiamo che dobbiamo migliorare ovunque. Pietro (Fittipaldi, ndr) ha fatto un buon lavoro nella sua prima gara non avendo guidato una vettura di Formula 1 da un anno. Ha guidato una gara solida; non avrebbe potuto fare molto di più – lo stesso vale per Kevin (Magnussen, ndr). Non vediamo l’ora che arrivi l’ultima gara della stagione e poi una meritata pausa invernale.”

 

Seguici sui nostri social: facebook, instagram, twitter

Seguici anche su Telegram

F1 | GP Bahrain – Penalità Leclerc: 3 posizioni in griglia ad Abu Dhabi

Mariangela Picillo

Cresciuta a pane, Ferrari e Schumacher. Da grande vorrei fare del motorsport la mia vita quotidiana.