F1 | GP Bahrain – Le libere dell’Alfa Romeo, Giovinazzi: “Contento del ritmo sul passo gara”

I due piloti dell’Alfa Romeo contenti di aver effettuato diversi giri e di aver portato a termine il venerdì senza imprevisti su una pista con un layout così differente dagli altri. Alfa Romeo Giovinazzi Bahrain.

Alfa Romeo Giovinazzi Bahrain
Antonio Giovinazzi – Credit: twitter Alfa Romeo Racing ORLEN

Tutti erano curiosi di vedere quale sarebbe stato il tempo sul giro più veloce questo venerdì sul layout Outer del circuito del Bahrain, lungo appena 3 chilometri e mezzo. Le simulazioni lo davano intorno ai 54 secondi e mai previsione fu più azzeccata. George Russell, al debutto sulla Mercedes, ha ottenuto il miglior tempo in entrambe le sessioni, le prima in 54.546, la seconda in 54.713. Alfa Romeo Giovinazzi Bahrain.

Parlando dell’Alfa Romeo, per il team italo-svizzero non c’erano probabilmente grandi aspettative prima del weekend. La C39 dispone infatti della power unit Ferrari, dimostratasi la più del lotto in questo 2020 e ciò non è certamente un vantaggio su un circuito dove si tiene il gas spalancato per buona parte del giro.

Kimi Raikkonen ed Antonio Giovinazzi hanno ottenuto entrambi il proprio miglior tempo nella seconda sessione, chiudendo in dodicesima e tredicesima posizione. Il pilota italiano si ritiene comunque soddisfatto del suo venerdì, portato a termine senza problemi alla vettura ed ha così potuto girare molto e prendere confidenza con questo particolare layout.


Il pilota di Martina Franca sottolinea come la situazione in qualifica sarà piuttosto caotica. Sarà infatti complicato effettuare un giro senza traffico, ma allo stesso tempo, tutti cercheranno un traino in modo da sfruttare una scia ed abbassare il tempo di qualche decimo.

Kimi Raikkonen

FP1: 14° / 0:55.783 (32 giri)
FP2: 12° / 0:55.484 (54 giri)

“Non avevo particolari aspettative su questa pista prima del fine settimana, ma l’importante era fare due sessioni pulite e fare il nostro lavoro con la macchina. La pista in sé è relativamente semplice, ha solo due grandi curve sebbene sia piuttosto accidentata. Il nostro approccio al weekend non è cambiato, ci prepareremo per le qualifiche di domani nel solito modo: speriamo di poter fare un altro passo avanti questa sera ed essere competitivi nel pomeriggio”.

Antonio Giovinazzi

FP1: 15° / 0:55.858 (35 giri)
FP2: 13° / 0:55.533 (57 giri)

“Sono abbastanza contento del ritmo che abbiamo mostrato oggi, soprattutto nei run più lunghi. Domani dovrebbe essere una sfida interessante, trovare spazio sarà importante ma sappiamo che tutti cercheranno anche un traino. Dovremo essere intelligenti e giocare bene le nostre carte. Sappiamo che stiamo lottando per essere in Q2 e siamo fiduciosi di avere la possibilità di esserci, quindi vediamo cosa possiamo ottenere domani”.

 

F1 | GP Bahrain – Renault fiduciosa dopo le prove libere, Ricciardo: “Il passo è promettente”

mm

Elia Aliberti

Classe 1994, studente di ingegneria meccanica. Appassionatosi alla Formula 1 ed al motorsport fin da tenera età, sulle orme dei trionfi di Schumacher e della Ferrari