F1 | GP Bahrain – Lewis domina nel Deserto: “Privilegio ottenere questi risultati”

Vittoria N°93, la quarta in carriera a Manama per il sette volte iridato, Bahrain conferma il trend di pista difficile e tosta, “Fatica a tenere un ritmo costante.” Hamilton GP Bahrain

Hamilton GP Bahrain
Hamilton centra il 93° primo posto in carriera

Tre curve, un botto spaventoso, l’auto spezzata in due, il fuoco salire velocemente; ci siamo spaventati tutti in neanche 10 secondi dallo spegnimento dei semafori. Una scena devastante, uno schiaffo fortissimo e la memoria che riporta ai giorni neri del Motorsport. E’ iniziato così il GP del Bahrain con un disastro sfiorato per un pelo grazie alla tempestività dei soccorsi, all’Halo e alla fulminea fuga di Grosjean da un’abitacolo che avrebbe potuto rendere difficile l’allontanamento. Hamilton GP Bahrain

amilt GP Bahrain

Lewis Principe del Deserto

Cambia la pista, l’orario e le temperature, ma la fame della Mercedes #44 non si esaurisce mai. 93° centro in carriera, il 4° sul tracciato di Manama. Una gara ancora troppo semplice (la differenza di prestazione con Bottas è stata abissale) e gestita con certa sicurezza mantenendo sempre costante il distacco tra lui e Verstappen. Hamilton GP Bahrain

A livello fisico molto impegnativo, rifare una partenza non è semplice ritrovare concentrazione e per quello è stato un po’ complicato. Fisicamente questa pista è impegnativa con molte curve ad alta velocità, si fa fatica a tenere ritmi alti costantemente.”

Hamilton GP Bahrain

Nella ripartenza dopo l’interruzione per sistemare la parte di guard rail demolita dal botto di Grosjean, lo stacco di Hamilton è perfetto e nel giro di poche centinaia di metri ha in cassaforte la leadership. Due pit, il primo al giro 20 per montare la media, l’altro al 56° tornando a “vestire” le hard, più durature quindi ottime per controllare, senza troppo rischiare, la situazione dietro.

Quando si sale in macchina sappiamo di correre rischi, è uno sport pericoloso e siamo i pochi che possiamo spingere al limite. Un’immagine come quella è davvero terrificante.”


Instancabile

Un Lewis carichissimo che ieri nel post qualifica ha confermato lo stato di grazia che sta vivendo, “Amo quello che faccio e posso ancora sentire me stesso migliorare sempre” sostenendo quanto la lotta per il mondiale sia “Fatica immensa” e che adesso col settimo mondiale in tasca “si ha quella sensazione di liberazione per uscire e guidare come sto facendo ora“.

Stakanovista vero, uno che parla di rendere meglio quando i giochi sono già stati fatti, quasi come se prima di coronarsi il capo, non riuscisse a dare quanto vorrebbe, bah. “Vedo i ragazzi del team impegnarsi molto, quindi lo faccio anch’io così li sprono a fare ancora meglio“. Ecco, difficile battere uno così, distruttore di record nonché gran talento nel far la differenza quando, spesso in questo 2020, ha stracciato il suo compagno di squadra.

Hamilton GP Bahrain

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

F1 | GP Bahrain 2020 – Hamilton vince, disperazione in casa Racing Point. Grosjean sta bene dopo l’incidente

Marco Passoni

Progettato nel 1997, fotografo e studente di Comunicazione, Media e Pubblicità alla IULM. Ho sempre voluto lavorare nel mondo della Formula 1 sin da bambino e spero un giorno di arrivarci come responsabile comunicazione o marketing. Instagram: @marcopasso18