F1 | GP Bahrain – McLaren in difficoltà, Norris: “Lavoriamo sodo durante la notte e vedremo se possiamo migliorare”

Una giornata con tanti punti interrogativi per la McLaren, nelle prove libere del GP del Bahrain. Le vetture del team Woking hanno faticato a trovare velocità, in un circuito inedito. I lunghi rettilinei del nuovo layout di Al Sakir hanno messo a dura prova Sainz e Norris.

Gp Bahrain Norris
Credits: F1

Giornata difficile per le McLaren nelle  PL del Gp del Bahrain. Le MCL35 infatti hanno accusato un pesante ritardo rispetto al leader di giornata George Russell. I lunghi rettilinei del nuovo layout di Al Sakir, hanno messo in difficoltà i piloti che hanno mostrato una scarsa competitività, dettata anche da apparenti problemi tecnici. Sainz infatti ha chiuso le sessioni di prove rispettivamente in 13° e 10° posizione. Norris invece, 16° e 17°. Come dichiarato dai diretti interessati però, c’è ancora possibilità di migliorare e capire cosa non và.

Le dichiarazioni

Sainz: ” Ad essere onesto sono un pò sorpreso dal ritmo di oggi. Sono passati solo cinque giorni, ma il ritmo non sembra buono come lo scorso fine settimana. Inoltre, non è stato un Venerdì pulito con entrambe le macchine che hanno avuto qualche problema. Detto questo, è solo Venerdì e abbiamo tutta la notte per capire cosa non ha funzionato e recuperare un po’ di prestazione che sembriamo aver perso. Ci siamo.”


Norris: “Oggi non è stata una buona giornata per noi. Abbiamo un ritmo abbastanza lento, quindi abbiamo del lavoro da fare per provare a migliorare domani. Per quanto mi riguarda, è stata una giornata disordinata. Ho commesso un errore che ci ha costretto a cambiare il fondo della macchina, e poi un problema al motore che ci ha messo fuori per il resto della sessione. E’ uno dei nostri giorni peggiori per quanto riguarda il ritmo. Avevamo bisogno di compiere diversi giri e non ci siamo riusciti, quindi siamo in una posizione difficile per domani. Lavoreremo sodo tutta la notte per capire se ci sono miglioramenti che possiamo apportare alla macchina.”

Il parere di Andrea Stella, Racing Director McLaren

“Stessa pista, ma è una sfida completamente diversa. Rispetto al Layout di Domenica scorsa, c’è una nuova sezione del circuito, e quindi abbiamo dovuto cercare di adattare l’auto. Abbiamo dovuto  rivalutare anche il comportamento delle gomme e trovare il giusto livello di deportanza – la nostra giornata è stata influenzata anche da alcuni problemi che ci sono costati tempo in pista, e questo non è ideale. Abbiamo molto lavoro da fare se vogliamo qualificarci bene domani e se vogliamo avere la possibilità di fare buoni punti Domenica. Non sarà certo facile perchè, in questa fase a centro gruppo ci sono molti team competitivi, ma faremo il possibile.” 

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

F1 | GP Bahrain – Renault fiduciosa dopo le prove libere, Ricciardo: “Il passo è promettente”

mm

Federico Nascimben

Studente, amante dei motori e in particolare di Formula 1. Appassionato di giornalismo con il sogno di poter diventare commentatore televisivo.