F1 | Gp Bahrain, McLaren rivela: danni al fondo dopo il contatto Ricciardo-Gasly

McLaren, a seguito di un’analisi posto gara ha rivelato la presenza di danni al fondo della monoposto di Ricciardo dopo il contatto con Gasly.

Mclaren fondo Ricciardo
Ricciardo in azione durante il GP del Bahrain – credits: autosport.com

Danni al fondo per la monoposto di Ricciardo secondo i tecnici McLaren. Con un’analisi alla monoposto numero 3 alla fine della gara si è scoperto che il contatto con Gasly è risultato molto più grave di quanto si pensava all’inizio.

L’australiano si era qualificato in sesta posizione sabato durante la sua prima gara in McLaren, ma è sceso al settimo posto in gara, chiudendo due posizioni e circa 20 secondi dietro al compagno di squadra Lando Norris. Ricciardo, deluso, dopo la gara ha detto di essere sicuro che la sua mancanza di ritmo fosse stata causata da un danno alla vettura. “Mi sentivo come se fossi sempre più lento man mano che la gara andava avanti”, ha detto. “Durante il primo stint sulle soft ero sul ritmo di Lando e Leclerc, più o meno, ma poi con le gomme medium si sono allontanati un po’ . Con le gomme dure la situazione è andata peggiorando, quindi sentivo che c’era qualcosa che non andava. Tutti miglioravano e io no”. Ha aggiunto: “Se il tuo ritmo non cambia per circa 50 giri sotto sotto qualcosa deve essere successo alla macchina. Per me la macchina ha avuto danni, forse questo spiega il mio ritmo pessimo”.

Leggi anche: F1 | Record di Mazepin: il suo è stato il debutto più breve degli ultimi 19 anni [VIDEO]

L’ispezione post-gara

Un’ispezione post-gara da parte del team ha rivelato che il fondo di Ricciardo era stato danneggiato a seguito del contatto con Pierre Gasly con AlphaTauri, facendo perdere alla McLaren un carico aerodinamico “considerevole”. Dopo la gara abbiamo riscontrato danni al fondo di Daniel a causa dell’impatto con Pierre che ha colpito la parte posteriore della sua vettura all’inizio della gara”, ha dichiarato ieri il capo del team Andreas Seidl. “Il livello di danno è costato una notevole quantità di carico aerodinamico. Nonostante la perdita di prestazioni, Daniel ha utilizzato la sua esperienza per affrontare i problemi e ottenere punti importanti per la squadra. Attendiamo ora con impazienza la prossima gara“.

Ricciardo ha ammesso di non aver sentito l’impatto della vettura di Gasly all’inizio della gara. Ad essere onesti, non l’ho fatto, no. Ho sentito che aveva dei danni, quindi l’ho visto solo alla fine della gara e ho detto: ‘Oh, cosa è successo?’ e lui: “Ti ho colpito da dietro” “, ha detto Ricciardo. Quindi non ne avevo idea, ma sì, se il problema era il danno al fondo e non io, probabilmente dormirò meglio stanotte“, ha concluso ridendo.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Alessia Malacalza

Classe 2000, aspiro a lavorare nel mondo dello sport. Studio Comunicazione d'impresa e relazioni pubbliche a Milano.