F1 | GP Bahrain – Perez: “Non cambia un podio in più, l’importante è che Romain stia bene”

Giornata da dimenticare per Perez e Stroll: il messicano si è ritirato a tre giri dalla fine mentre era terzo e il canadese è stato ribaltato da Daniil Kvyat in curva 8 alla ripartenza. Perez Bahrain 

Perez Bahrain
Copyright: EFE Agency

Un doppio ritiro amaro per la Racing Point che era vicina a conquistare il suo secondo podio consecutivo e della stagione, salvo ritirarsi per un problema al MGU-K. Perez Bahrain

Alla prima partenza Perez ha avuto un grande scatto sorpassando Bottas ed Albon mettendosi al terzo posto, mentre Stroll è stato spinto fuori pista da una delle Ferrari. Bahrain Perez

Quando la gara è ripresa dopo l’incidente di Grosjean, Perez è ripartito terzo e Stroll undicesimo conservando queste posizioni. 

Arrivando in curva 8 in uscita dallo snake è finita la gara di Stroll, travolto da Kvyat che ha tentato un improbabile attacco.

Perez si è fermato al giro 20 passando dalla media usata alla hard, fermandosi poi al giro 36 montando di nuovo un set di hard aumentando il gap con Alexander Albon.

Proprio a tre giri dalla fine Checo ha cominciato a soffrire un calo di potenza percorrendo metà pista fino a fermarsi in curva 8. 


Perez e Stroll: “L’importante è che Romain stia bene”

Il pilota messicano non commenta con amarezza la perdita del podio, spiegando che l’importante è che il suo collega stia bene: “E’ davvero difficile sia per me che per la squadra prendere questo risultato ma diventa quasi irrilevante dopo l’incidente di Romain al via. Alla fine della giornata, per me un podio o un trofeo in più o in meno non conta, l’importante è che Romain sia ancora con noi. Gli auguro il meglio. E’ stato sicuramente difficile tornare in macchina dopo aver visto qualcosa del genere, ma devi solo concentrarti e prepararti per la gara. Penso che abbiamo eseguito una gara perfetta e il podio era sicuramente il nostro. Ritirarmi a tre giri dalla fine a causa di un problema alla MGU-K è stato sconvolgente. Stavamo per finire davanti a una Red Bull e una Mercedes, il che è un grande merito per tutti noi del team”. 

Stroll tira un sospiro di sollievo per Grosjean ma guarda anche con amarezza alla classifica piloti: “Sono davvero felice che Romain sia riuscito a scappare da quell’incidente perché è stato spaventoso vederlo. Penso che tutti noi piloti ai box abbiamo dovuto fermarci un secondo e resettare prima di tornare in macchina. Sto sicuramente pensando a lui. Personalmente, sono davvero frustrato dalla gara. Abbiamo segnato due punti da Monza e la causa è stata una serie di incidenti al di fuori del mio controllo. Ad un certo punto di questa stagione eravamo quarti nei piloti, quindi la situazione attuale è ancora più frustrante. Non posso dire molto sull’incidente, stavo proseguendo in curva 8 ed ero a metà curva quando sono stato colpito da Daniil che è sbucato dal nulla e si è toccato con me”. 

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

F1 | Vettel: “Marchionne mi disse ‘Costruiamo qualcosa insieme’, Arrivabene incompreso”

Emanuele Zullo

Classe 2005, vivo a Napoli dove frequento il liceo linguistico. Adoro qualsiasi cosa abbia quattro ruote e spero di trasformare la mia passione in lavoro.