F1 | GP Bahrain – Schumacher sull’esordio: “Peccato non essere nel gruppo”

Mick Schumacher ha completato in Bahrain la sua prima gara di F1. Il campione della F2, è rimasto abbastanza soddisfatto della sua gara.

Mick Schumacher - Bahrain - Haas
Foto: Haas F1 Team

Mick Schumacher ha esordito in Formula 1 in Bahrain a bordo della sua VF-21. Il tedesco, partito dalla 18° posizione in griglia, è riuscito a tenersi fuori dai guai nel primo giro tentando anche di recuperare qualche posizione. Dopo la Safety Car, entrata per l’incidente del compagno di squadra Mazepin, è finito il testacoda in curva 4. Il campione uscente della F2 è riuscito comunque a proseguire la sua corsa anche se quasi sempre in solitaria. Una gara quindi anonima ma come era facile immaginarsi la Haas in questa stagione non è per nulla competitiva. Le difficoltà dei due piloti sono evidenti e la differenza rispetto alle rivali è tangibile. Per un rookie come Schumacher non è sicuramente una situazione facile visto che, difficilmente, potrà trovarsi a lottare con i rivali. Il tedesco stesso si è infatti detto soddisfatto di aver potuto provare cosa significa seguire un’auto da vicino per qualche giro. Per Schumacher questa sarà una stagione di apprendimento con l’obiettivo di arrivare preparati al 2022.


Mick Shumacher:

In generale, direi che ero al 90 per cento felice e al 10 per cento no – a causa dell’errore che ho fatto, il testacoda, alla ripartenza della safety car. Per fortuna la macchina era ancora guidabile, tutto era a posto, così ho potuto continuare ad andare avanti e continuare a costruire sulla mia esperienza durante il weekend di gara. Ovviamente, dopo sono passato passato prima alla C3 e poi alla C2, e ho avuto sensazioni migliori. È stato un po’ un peccato non essere nel gruppo per poter almeno provare a stare vicino ai ragazzi per qualche giro. Fortunatamente, ho superato cose come le bandiere blu e ho raggiunto Nicholas Latifi – così sono stato in grado di sentire come era seguire una macchina da vicino e avere il DRS. Nel complesso, ho imparato molto, e spero di essere in grado di convertirlo in qualcosa di positivo per la prossima gara”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

F1 | Mazepin, che disastro in Bahrain! I suoi cinque testacoda [VIDEO]

 

mm

Giada Di Somma

Appassionata di motori da sempre. Studio comunicazione a Roma e spero di poter rendere la mia passione un lavoro.