F1 | GP Bahrain – Sintesi FP2: Ancora Russell davanti a tutti. Verstappen e Perez dietro di lui, fatica la Ferrari

Davanti a tutti, al termine delle FP2 del GP del Bahrain, c’è sempre Russell. Giro annullato a Bottas, Ferrari in grande difficoltà. Bene anche le AlphaTauri. Risultati FP2 GP Bahrain 2020

fp2 gp bahrain

Le FP2 del secondo GP del Bahrain si aprono nella notte di Sakhir. Tramontato il sole, le temperature dell’asfalto si aggirano sui 26 gradi, mentre quelle dell’aria sono di circa 24.

Dopo circa 15 minuti arriva il primo evento rilevante: Sebastian Vettel si gira in curva 2 dopo essere arrivato lungo alla prima curva. Minuti non semplici in casa Ferrari.

Nei primi momenti è infatti arrivata la comunicazione in radio di Leclerc: “C’è un problema. Il monegasco procede lentamente, probabilmente un problema alla scatola del cambio. Problemi per lui proprio durante un promettente giro lanciato.

Dopo circa 30 minuti dalla bandiera verde anche Lando Norris ravvisa alcuni problemi. Il britannico si confida in team radio: “Problemi al fondo”.

A 50 minuti dalla bandiera a scacchi la classifica vede Sergio Perez in testa. Il messicano è il primo a scendere sotto il 55 e segna un 0:54.866 con gomme soft.

Dietro l’ex McLaren si trova Verstappen con gomma media, seguito da Kvyat, Stroll, Ricciardo, Albon e Bottas. Russell nono. Mercedes con gomma media.

Nel frattempo Vettel va nuovamente in testacoda durante il proprio giro lanciato all’ingresso dell'”Outer”. Ferrari sembra andare un po’ in difficoltà nel settore centrale, in questo caso il tedesco si è anche trovato Magnussen che procedeva lentamente, rischio anche per lui.

A 45 minuti dal termine Ocon si mette a 74 millesimi da Perez in P2. Intanto Bottas torna in pista con penumatici di mescola soft e si mette davanti a tutti in 0.54.506. Il tempo del finnico viene però annullato, torna in P10: è andato largo in curva 8. Verstappen abortisce il giro per il medesimo motivo.

Non viene però annullato lo 0:54.713 di George Russell, che si mette a dettare il passo su coperture morbide.

Ultima fase di sessione

A 40 dal termine continuano i lavori nel box Ferrari sulla monoposto di Leclerc. Verstappen si porta in seconda posizione in 0:54.841.

A circa mezz’ora dal termine Lando Norris era riuscito a tornare in pista. Nulla da fare però per lui, viene richiamato ai box dal muretto. Così è anche per Charles Leclerc: il monegasco non riuscirà a tornare in pista nelle FP2 del GP del Bahrain.

25 minuti alla bandiera a scacchi: i team si concentrano sulle simulazione di passo gara.

Problema di sincronizzazione del cambio per Carlos Sainz. Non facile la sessione per il team di Woking.

Continuano le simulazioni di gara: Bottas appare un po’ più brillante e costante di Russell, l’inglese è un po’ più altalenante. Renault con Ocon, AlphaTauri con Kvyat e le Racing Point sembrano piuttosto in palla.

Dall’onboard di Sebastian Vettel si nota come la vettura non sia propriamente a suo agio su questa pista. Tante le difficoltà intuibili anche dai movimenti sul volante per il quattro volte iridato.

Le seconde libere del Gran Premio di Sakhir si concludono con la Mercedes di George Russell al comando della sessione. Dietro l’inglese ecco Verstappen e Perez, quindi Ocon, Albon (in ripresa), Kvyat, Stroll, Ricciardo, Gasly e Sainz. La prima Ferrari è quella di Vettel in P16, mai autore di un giro realmente pulito, Leclerc ultimo senza tempo.

Risultati FP2 GP Bahrain 2020 Risultati Prove Libere 2 Sakhir
Risultati FP2 GP Sakhir 2020

 

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

F2 | GP Bahrain, qualifiche – Pole di Tsunoda. Errore per Schumacher, sotto investigazione, che partirà dal fondo!

 

Francesco Rapetti

Aspirante giornalista, studente di Scienze Politiche all'Università di Genova. Appassionato di Formula 1 fin da piccolo.