F1 | GP Bahrain – Sintesi gara: Vince un fortunato Hamilton, poi Bottas e Leclerc. Problemi al motore per la Ferrari

GP Bahrain – Si è conclusa  una gara dalle mille emozioni: sfortunatissimo Leclerc che, nonostante un weekend dominato, è costretto a chiudere in terza posizione a causa di un problema al motore. Doppietta per la Mercedes, questa volta a vincere è un fortunato Hamilton che ha però il merito di aver messo grande pressione a Vettel. Il tedesco della Ferrari fa tutto bene fino a metà gara, poi però perde il duello con Lewis, va per l’ennesima volta in testacoda e chiude in quinta posizione. Incolore la prestazione di Bottas e Verstappen. Sintesi GP Bahrain risultati

Sintesi GP Bahrain risultati
Foto F1.com

GP Bahrain – La sintesi della gara

La partenza

Succede di tutto al primo giro con Vettel che scatta meglio di Leclerc e lo sopravanza. Il monegasco viene attaccato anche da Bottas che lo supera, ma tiene la posizione su Lewis Hamilton. Giro 2, si inverte tutto: bloccaggio di Bottas in curva 1, va lungo il finlandese e Leclerc lo supera nuovamente, il finlandese viene attaccato anche da Hamilton che lo sopravanza a sua volta. Al terzo giro la situazione è: Vettel, Leclerc, Hamilton e Bottas. Foratura invece per Grosjean che si è probabilmente toccato con Stroll.

Leclerc continua a guadagnare su Vettel, mentre Sainz duella con Verstappen ed ha la peggio: il contatto con l’olandese lo porta alla foratura. È grande battaglia in mezzo al gruppo.

È scatenato Leclerc che supera in curva 1 Sebastia Vettel e si riprende la leadership della gara! Il tedesco proava a difendersi ma non ci riesce e il monegasco torna in vetta!

Il tanto vento sta rendendo molto difficili le condizioni in pista, con la sabbia che vola sul tracciato. È grande lotta anche in mezzo al gruppo.

Al decimo giro inizia in anticipo il valzer dei pit stop. Vanno ai box Gasly e Raikkonen, oltre ad Albon. Notevole la prestazione delle due Renault che sfruttando il caos al via si trovano in sesta e settima posizione, seguiti da Kvyat, Giovinazzi e Raikkonen. Al dodicesimo giro si ferma anche Max Verstappen.

La strategia di gara è tutta da leggere, la sosta prevista forse non basterà. Vettel è tallonato da Lewis Hamilton. La Mercedes si copre con Bottas e il finlandese torna ai box. Sebastian Vettel è sempre più in difficoltà, bloccaggio in curva 1.

Vanno ai box anche Hamilton che prova l’undercut e Charles Leclerc. Il giro successivo rientra il tedesco della Ferrari che ha perso la posizione sull’inglese. Strategia simile ma Hamilton ha gomma morbida, a differenza della media di Bottas, Leclerc e Vettel.

Il pilota finlandese della Mercedes, dopo il duello con Verstappen, si trova ora alle spalle di Sebastian Vettel.

Al diciottesimo giro è costretto al ritiro Romain Grosjean, secondo consecutivo per lui dopo il problema al dado verificatosi in Australia.

La lotta tra Hamilton e Vettel

Errore per Hamilton al ventesimo giro all’ultima curva che va lungo e Vettel si fa sotto, portandosi a un secondo e mezzo di distanza dall’inglese. Al ventunesimo giro è lotta serrata tra Raikkonen e Hulkenberg. Il tedesco sopravanza il finlandese.

Hamilton lamenta problemi alle gomme, Vettel lo tiene sotto tiro e si avvicina sempre di più. Nel frattempo Charles Leclerc continua a guadagnare sugli inseguitori.

Sebastian Vettel completa l’attacco su Lewis Hamilton e lo supera al ventitreesimo giro!

Battaglia tra Norris e Kimi, il talento della McLaren sopravanza il finlandese e si porta in settima posizione, alle spalle di Hulkenberg che, nonostante sia partito nelle retrovie, sta facendo una gara eccellente. Si è invece fermato Daniel Ricciardo, attualmente in dodicesima posizione. Sempre al sesto posto invece Max Verstappen.

È curioso quello che accade al trentaduesimo giro: va lento Verstappen e Stroll riesce a sdoppiarsi sopravanzando l’olandese. Anche in questo caso, come lo scorso anno in Brasile, Racing Point vs Max, questa volta con Stroll al posto di Ocon e con Verstappen che lascia passare il Canadese. Rientra ai box al trentatreesimo giro Verstappen dopo l’eccessiva lentezza accusata con un treno di gomme ormai alla frutta.

Trentacinquesimo giro, rientra Lewis Hamilton che monta gomma media (banda gialla).

Appena tornato in pista dopo la sosta, Raikkonen sopravanza le due Toro Rosso di Albon e Kvyat, con Albon che a sua volta sopavanza il compagno di squadra. Si copre la Ferrari dal tentativo di undercut del pilota inglese della Mercedes e Vettel rimane davanti. Si prepara alla sosta al trentaseiesimo giro anche Charles Leclerc.

Altra battaglia tra Vettel e Hamilton

Hamilton e Vettel! Che lotta tra i due con il tedesco della Ferrari che mantiene la posizione, per ora. Disastro però per Sebastian poco dopo, testa a testa con l’inglese, si gira il tedesco al quale poi si rompe anche l’ala a causa delle vibrazioni. Da sogno a incubo per il n° 5 e per la Ferrari che vede sfumare una possibile doppietta. È lotta vera anche tra le due Renault che si toccano in curva 1.

Vettel inizia la rimonta dopo il disastro, con i fantasmi della scorsa stagione che tornano prepotenti a farsi vedere. Sebastian sopravanza Norris e Ricciardo, mettendo sotto tiro anche Hulkenberg. Va dentro Vettel in curva 1 se si porta in quinta posizione.

È lotta vera al centro del gruppo! Norris supera Ricciardo, i due sono tallonati da Kimi Raikkonen. Il finlandese supera l’australiano e si porta in ottava posizione.

Problemi per Leclerc

Lamenta qualche problema al motore Charles Leclerc. Hamilton guadagna, situazione incredibile, la gara non finisce mai. L’inglese si trova ora solo a 3 secondi dal monegasco. Problemi alla parte ibrida della Power Unit Ferrari. È grave la situazione, la Ferrari del monegasco non va e perde tantissimo nel rettilineo, Hamilton lo sopravanza e anche Bottas si fa sotto. Sfortuna incredibile.

Foto F1

Anche Bottas supera Leclerc, è incredibile ciò che accade al cinquantacinquesimo giro, entrambe le Renault costrette al ritiro in curva 1. La Safety car va in pista e rientra all’ultimo giro rilanciando la gara negli ultimi metri, con Leclerc che riesce comunque a concludere in terza posizione.

Foto F1

Dopo Melbourne è dunque, incredibilmente, di nuovo 1-2 Mercedes. Le stelle d’argento apparse in difficoltà per tutto il weekend portano a casa una fortunosa doppietta. Tanta sfortuna per Leclerc, male, per l’ennesima volta, Sebastian Vettel che chiude in quinta posizione. Quarto Max Verstappen.

Grande gara per Norris e Raikkonen che chiudono in sesta e settima posizione. Ottavo Gasly con l’altra Red Bull, nono Albon, grande esordio per lui in F1 e decimo Sergio Perez.

F1 | GP Bahrain 2019 – Non ci saranno ordini di scuderia per Leclerc in gara

Leonardo Trillini

Studente di Scienze della Comunicazione (Comunicazione d'impresa) presso l'università di Macerata e grande appassionato di F1 sin da bambino.