F1 | GP Bahrain – Vettel: “FP2 da dimenticare, auto troppo aggressiva”

Un venerdì iniziato bene per Vettel ottavo in FP1 e finito malissimo con un sedicesimo posto e due testacoda che hanno rovinato le gomme e condizionato la simulazione passo gara. Vettel Bahrain

Vettel Bahrain
Foto: Scuderia Ferrari via Twitter

Venerdì difficile per la Scuderia Ferrari in una pista dalle caratteristiche tutt’altro che favorevoli alla SF1000, ancora di più della settimana scorsa. Vettel Bahrain

Dal lato box di Sebastian Vettel in particolare la macchina è stata molto difficile da guidare nella seconda sessione di libere dopo un buon ottavo posto in FP1.

Il pilota tedesco è stato protagonista di due testacoda rovinando le sue gomme condizionando la sua simulazione gara.

Il futuro pilota Aston Martin spiega la situazione e spera di recuperare in qualifica: “Abbiamo vissuto una giornata a due facce: la prima sessione è stata ok, mentre la seconda la definirei da dimenticare. Abbiamo provato alcune regolazioni sulla macchina ma l’abbiamo resa troppo aggressiva e non era quello di cui avevamo bisogno. Spero che domani potremo colmare il gap con i nostri rivali e tornare sulla strada giusta.

La configurazione in uso questo weekend forse è un po’ troppo corta: quando ti sembra che il giro stia per iniziare è praticamente già finito… Comunque direi che non ci sono problemi: la curva 4 è simile a quella della scorsa settimana anche se è un po’ più veloce perché la traiettoria è più aperta, mentre il tratto con le curve 7 e 8 è abbastanza sconnesso e si sale sui cordoli in maniera aggressiva. Questa parte è piuttosto insidiosa ma non è male da guidare”.

Vettel inoltre prevede ciò che potrà accadere in qualifica: “Pensando alla qualifica, con venti macchine in pista, credo che il Q1 sarà assai serrato, in particolar modo per il traffico, perché abbiamo bisogno di giri di raffreddamento da percorrere molto lentamente per riportare le gomme alla temperatura corretta. Spero che saremo tutti in condizione di effettuare un giro pulito senza ostacolarci l’un l’altro. Sono convinto che pochi centesimi potranno fare una grande differenza”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

F1 | Hamilton rischia di saltare anche Abu Dhabi? Wolff: “Speriamo che possa raggiungerci, anche più tardi”

Emanuele Zullo

Classe 2005, vivo a Napoli dove frequento il liceo linguistico. Adoro qualsiasi cosa abbia quattro ruote e spero di trasformare la mia passione in lavoro.